F1 ’18: sul tramonto di Yas Marina vince ancora Hamilton

F

Nonostante abbia archiviato la pratica mondiale, non è ancora sazio Hamilton che oltre a vincere l’ultima gara dell’anno ad Abu Dhabi, lancia la sfida della prossima stagione.
Buona la gara di Vettel, secondo al traguardo.
Chiude il podio Verstappen (quinto di fila), mentre in zona punti concludono in ordine Ricciardo, Bottas, Sainz, Leclerc, Perez, Grosjean, Magnussen.
Rimarrà tra le pagine più belle della Formula 1 il giro di rientro dopo la bandiera a scacchi, con Vettel ed Hamilton che affiancano Alonso nelle ultime curve della sua carriera, “invitandolo” di fatto a raccogliere gli applausi del pubblico.

Si conclude così l’ultima gara del 2018, caratterizzata nelle prime curve dal capottamento di Hulkenberg (a contatto con Grosjean), che ha introdotto per i primi giri la virtual-safety car.
A sorpresa nel mezzo dei giri previsti, è arrivata la pioggia che, in considerazione delle alte temperature del deserto, non ha bagnato il tracciato.

Mercedes che conferma la propria forza (prima fila in qualifica) e corona il proprio dominio dell’era ibrida (74 vittorie negli ultimi 100 Gp), mentre si termina con un podio la stagione della Ferrari, out Raikkonen per un problema elettrico.
Conclude in crescendo il campionato della RedBull.
Dietro, rimane invariato l’ordine della classifica costruttori, con la Renault che come da pronostico mantiene il quarto posto.
Attenzione puntata anche sulla Mclaren, che ha mostrato una livrea speciale in occasione dell’ultima gara di Alonso, evidenziandone la monoposto con i colori asturiani del proprio pilota, che ha indossato un casco speciale a ricordare quello del suo esordio.
Nonostante non abbia raccolto nessun punto, il team di Woking conserva a denti stretti il quinto posto sulla Racing Point Force India.
All’Alfa Romeo Sauber ci ha provato Leclerc, che con una partenza super, era risalito fino al quarto posto, salvo vedersi complicare la gara, per la sosta anticipata nell’iniziale regime di virtual safety-car. Non muove la classifica la Toro Rosso.
Decisa a voltare immediatamente pagina è la Williams, iniziando dal rientro di Robert Kubica nelle vesti di pilota titolare.

Da martedì e mercoledì inizierà la stagione 2019, con alcuni piloti già in pista con una tuta diversa nonostante i test, riguarderanno solo la tipologia di gomma che sarà utilizzata nel prossimo campionato. Tra questi, Raikkonen salirà sull’Alfa Romeo Sauber, idem Sainz alla Mclaren.
Guardando al futuro, la Pirelli fornirà i pneumatici almeno fino al 2023.

CLASSIFICA FINALE PILOTI
1. L. Hamilton (Mercedes) 408pt
2. S. Vettel (Ferrari) 320pt
3. K. Raikkonen (Ferrari) 251pt
4. M. Verstappen (RedBull) 249pt
5. V. Bottas (Mercedes) 247pt
6. D. Ricciardo (RedBull) 170pt
7. N. Hulkenberg (Renault) 69pt
8. S. Perez (Racing Point Force India) 62pt
9. K. Magnussen (Haas) 56pt
10. C. Sainz (Renault) 53pt
11. F. Alonso (Mclaren) 50pt
12. E. Ocon (Racing Point Force India) 49pt
13. C. Leclerc (AlfaRomeo Sauber) 39pt
14. R. Grosjean (Haas) 37pt
15. P. Gasly (Toro Rosso) 29pt
16. S. Vandoorne (Mclaren) 12pt
17. M. Ericsson (AlfaRomeo Sauber) 9pt
18. L. Stroll (Williams) 6pt
19. B. Hartley (Toro Rosso) 4pt
20. S. Sirotkin (Williams) 1pt

CLASSIFICA FINALE COSTRUTTORI
1. Mercedes 620pt
2. Ferrari 533pt
3. RedBull 392pt
4. Renault 114pt
5. Haas 90pt
6. Mclaren 62pt
7. Racing Point Force India 48pt
8. Alfa Romeo Sauber 42pt
9. Toro Rosso 33pt
10. Williams 7pt

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie