F1 ’19: appunti per il Mondiale

F

Alla scoperta di quelli che potrebbero essere gli equilibri del prossimo Mondiale di Formula 1, tra attese, conferme e scommesse.

Comunicazione della presentazione McLaren, in onore di S. Valentino

Poco o nulla continua a trapelare dalle “factory” dei team che progressivamente, stanno iniziando a comunicare le date di presentazione delle monoposto.
Tra queste la Renault e Racing Point (12 febbraio), la Mclaren (14 febbraio) e la Ferrari (15 febbraio).
Come avvenuto in passato, probabilmente qualche team deciderà di svelare la monoposto poche ore prima dei test, proprio per sfruttare quanto più possibile il tempo a disposizione.
Quello del 2019, potrebbe essere il campionato più interessante degli ultimi anni ed i motivi, sono presto spiegati.
A parte la possibile ripetizione del duello Mercedes-Ferrari, quest’ultima con aria fresca in virtù della promozione di Leclerc, dietro gli equilibri potrebbero cambiare e non poco.
Certamente, tutto dipenderà dalle prestazioni della RedBull che dopo aver seguito da vicino le prestazioni della power-unit
Honda sulla sorella minore Toro-Rosso, da quest’anno si avvarrà proprio della motorizzazione

giapponese alle prese con un difficile ritorno in Formula 1.
Tutto dipenderà da questo binomio, perché in mancanza di risultati, non solo Ferrari e Mercedes si allontanerebbero, ma dietro potrebbe ricompattarsi un gruppo di team abbastanza vicini ed agguerriti, in cerca di riscatto.
Tra tutti la Renault, che non aspetta altro che vendicare sportivamente la “guerra verbale” lanciata proprio dalla RedBull per una power-unit non altezza per poter lottare al titolo negli ultimi anni.
Poi non bisogna dimenticare la costante crescita della Haas, di quelli che saranno gli obiettivi della Racing Point ed attenzione all’Alfa Romeo Sauber, costantemente in crescita soprattutto nella seconda parte della passata stagione.
Dietro la Mclaren, la Toro-Rosso e la Williams, non potranno che avere l’obiettivo di lottare per la zona punti.

Autore

Andrea La Rosa

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie