F1 ’19: da Shanghai la sentenza della Mercedes

F

Per Hamilton (due vittorie ed un secondo posto) è il miglior avvio dal 2015, per la Mercedes la terza doppietta in altrettante gare come non accadeva in F1 dal 1992; campionato già segnato?

Il quesito del sottotitolo non tragga in inganno, ma qualche dubbio sorge.
Dopo i precedenti appuntamenti di Melbourne e soprattutto del Bahrain, è stato scritto che in un lungo campionato può succedere di tutto, sia in termini di prestazioni che di affidabilità.
Al momento le classifiche, dicono di un campionato a senso unico, con una Mercedes che nonostante la bocciatura dei commissari della nuova soluzione di ala anteriore, vince a mani basse. Tra i costruttori la Ferrari è quasi doppiata, in quella piloti, tranne le ravvicinate posizioni dei piloti Mercedes che vede in testa Hamilton, il rivale più vicino è Verstappen +29pt che fotografa il momento del cavallino.
Week-end difficile sotto molti punti di vista per la Ferrari.
Innanzitutto sul tema dell’affidabilità, perchè non sappiamo quanto la sostituzione su entrambe le monoposto della centralina di controllo della power-unit ed i problemi al sistema di raffreddamento verificatisi venerdì in quella di Leclerc, abbiano comportato o meno degli accorgimenti conservativi sotto il cofano rosso in qualifica ed in gara.
Poi il team-order, di cui rimango favorevole, solo in caso di effettivo giovamento.
Leclerc in partenza aveva superato Vettel, ma dal muretto è stato ordinato lo scambio di posizioni che di fatto, alla bandiera a scacchi, non ha prodotto che il terzo posto del tedesco mai in grado di impensierire Bottas.
Sostanzialmente la stessa posizione che avrebbe conquistato Leclerc, cui la strategia di ritardare la prima sosta ne ha compromesso la gara, terminata al quinto posto dietro Verstappen.
Facendo un parallelo tra i due piloti, Vettel ha fin qui ottenuto un podio con

l'”aiutino”, Leclerc invece è in difetto della vittoria in Bahrain (noie d’affidabilità), oltre che del podio di Shanghai.
Potrebbe bastare per ridiscutere le gerarchie? In casa Red Bull, Verstappen è ormai un pilota maturo cui purtroppo manca una vettura competitiva per lottare al titolo. E’ sempre lì, suo malgrado da terzo incomodo ad ottenere con i mezzi a disposizione il massimo risultato possibile. Segnali positivi anche da Gasly, sesto al traguardo.
Nelle altre posizioni il campionato è molto divertente.
L’Alfa Romeo facendo leva sul vecchio leone Raikkonen, è quarta tra i costruttori insieme alla Renault, che registra il ritiro di Hulkenberg ma vede i primi punti di Ricciardo.
Zero in casella per la Haas, mentre la gara della Mclaren è stata purtroppo segnata dopo poche curve con entrambi i piloti coinvolti nel contatto con Kvyat (penalizzato col drive-trough), importante ottavo posto per la Racing Point di Perez (seconda volta consecutiva in top-ten).
Non si sono annoiati gli uomini della Toro Rosso, che qui ha raggiunto il traguardo dei 250 Gp disputati (quattordicesimo posto tra i costruttori più presenti in F1), dapprima impegnati al venerdì a sostituire la power-unit di Kvyat, ed al sabato nel riparare la monoposto di Albon andata distrutta dopo il botto sul finire della PL3.
Proprio il rookie partendo dall’ultima posizione ha raggiunto il decimo posto, conquistato un punto ed eletto come miglior pilota della gara. Giunta al traguardo ma sempre in fondo la Williams, il cui ritorno come consulente di Patrick Head darà serenità ed idee allo storico team inglese. Prossimo appuntamento il 28 aprile a Baku, per il Gran Premio dell’Azerbaijan.

Siamo una squadra, oggi abbiamo provato a fare il miglior lavoro per tutto il team.

Charles Leclerc, pilota Ferrari

CLASSIFICA PILOTI

1. Hamilton (Mercedes)_68 pt
2. Bottas (Mercedes)_62 pt
3. Verstappen (RedBull)_39 pt
4. Vettel (Ferrari)_37 pt
5. Leclerc (Ferrari)_36 pt
6. Gasly (RedBull)_13 pt
7. Raikkonen (Alfa Romeo)_12 pt
8. Norris (Mclaren)_8 pt
9. Magnussen (Haas)_8 pt
10. Hulkenberg (Renault)_6 pt
11. Ricciardo (Renault)_6 pt
12. Perez (Racing Point)_5 pt
13. Albon (Toro Rosso)_3 pt
14. Stroll (Racing Point)_2 pt
15. Kvyat (Toro Rosso)_1 pt

CLASSIFICA COSTRUTTORI

  1. Mercedes_130 pt
  2. Ferrari_73 pt
  3. RedBull_52 pt
  4. Alfa Romeo_12 pt
  5. Renault_12 pt
  6. Haas_8 pt
  7. McLaren_8 pt
  8. Racing Point_7 pt
  9. Toro Rosso_4 pt
  10. Williams_0 pt





Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie