F1 ’19: Hamilton vince in casa

F

Ancora una vittoria per Hamilton che allunga in classifica su Bottas secondo al traguardo. Terzo Leclerc autore di strepitosi duelli contro le RedBull.

Nel Gran Premio di Gran Bretagna ancora una vittoria di Hamilton, che nel momento clou trova nella safety-car la finestra perfetta del pit-stop per superare Bottas.
Fortunato ma un gran pilota il britannico, ad undici vittorie dal record di Micheal Schumacher, la cui consistenza è testimoniata dal punto extra per il giro più veloce in gara, fatto registrare nell’ultimo tornata della gara, nonostante Bottas fosse con gomme di tanti giri più fresche.
Sul podio Leclerc autore di splendidi duelli con i piloti RedBull, nelle retrovie Vettel dopo un incidente che ha coinvolto Verstappen.
La cronaca della gara che vedeva la pole di Bottas affiancato da Hamilton, dietro Leclerc e Verstappen, terza fila Gasly-Vettel. I primi tre vicinissimi in meno di un decimo; ferraristi con gomma soft per la partenza, media per gli altri.
Cielo grigio ma non piove, asfalto asciutto. Al semaforo verde restano invariate le prime posizioni, Vettel supera Gasly; agguerrito Hamilton si incolla dietro Bottas ed è un gran duello nel corso del giro n.4 con sorpasso e contro sorpasso del finlandese. Sempre vivo il duello tra i piloti Mercedes, dietro Leclerc perde contatto dovendo gestire la gomma e subisce l’attacco di Verstappen (giro n.11) che respinge, si avvicina Vettel che attacca l’olandese che a sua volta mantiene la posizione, ma la lotta fa avvicinare Gasly che supera proprio Vettel ed effettua il pit-stop dopo il sorpasso. Subito dopo, pit-stop in contemporanea di Leclerc e Verstappen, i meccanici RedBull sono più veloci ma dopo poche curve, il ferrarista è abile a riprendersi la posizione.

Al giro n.17 pit-stop per Bottas, ma occhi puntati sul duello Leclerc-Verstappen molto vicini, il ferrarista è abilissimo a difendersi sul rivale con un passo decisamente migliore. Incidente di Giovinazzi e safety-car (giro n.21): ne approfitta Hamilton che avendo tardato la sosta cambia le gomme e va in testa. Pit-stop anche per Vettel e Verstappen per andare fino in fondo, il giro dopo anche per Leclerc che nel ritardo perde la posizione. Si riparte al giro n.24: Hamilton, Bottas, Vettel, Gasly, Verstappen, Leclerc. Subito duello serrato tra Verstappen e Leclerc ma le posizioni non cambiano, al giro n.28 Verstappen supera Gasly ed inizia ad avvicinarsi a Vettel.
Davanti le Mercedes allungano, Vettel deve difendersi da Verstappen, idem Gasly su Leclerc.
Sorpasso capolavoro di Leclerc su un punto impossibile, mentre si accende il duello Vettel-Verstappen.
Al giro n.38, Verstappen supera Vettel che da dietro sbaglia il punto di frenata tamponandolo, entrambi finiscono sulla ghiaia ma ripartono, il tedesco però deve fare una nuova sosta ai box e gli viene inflitta la penalità di dieci secondi.
Al giro n.46 pit-stop per Bottas che nel precedente regime di safety-car non si era fermato.
Termina qui la gara dei primi, vivace il confronto finale nella zona punti.
Questa la top-ten: 1. Hamilton (52giri) 2. Bottas (+0:24.928) 3. Leclerc (+0:30.117) 4. Gasly (+0:34.692) 5. Verstappen (+0:39.458) 6. Sainz (+0:53.639) 7. Ricciardo (+0:54.401) 8. Raikkonen (+1:05.540) 9. Kvyat (+1:06.720) 10. Hulkenberg (+1:12.733)

È bello per la Formula 1 avere queste battaglie al limite.

Charles Leclerc, pilota Ferrari

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie