F1 ’19: in Spagna vince Hamilton

F

Quinta doppietta consecutiva per la Mercedes che fa il vuoto, con Hamilton nuovo leader del mondiale. Sale sul podio Verstappen, dietro le Ferrari ancora deludenti.

Nel Gran Premio di Spagna, vince Hamilton che diventa nuovo leader del mondiale, con una Mercedes decisamente superiore ai rivali. Secondo Bottas, terzo Verstappen.
Con la quinta doppietta in altrettanti appuntamenti, la Mercedes continua a fare il vuoto tra i costruttori, decretando la lotta al mondiale piloti come un argomento interno ai propri piloti.
La gara.
Alla partenza Hamilton supera Bottas, la Ferrari attacca con Vettel e Leclerc, ne approfitta Verstappen che si risale in terza posizione.
Succede poco nella prima fase, le Mercedes progressivamente si allontanano, Vettel perde da Verstappen mentre Leclerc si avvicina al compagno di squadra.

Al giro n.12 Vettel fa passare Leclerc.
Mercedes lontane e pit-stop un po’ lento per Vettel (giro n°20).
Leclerc guadagna su Verstappen che si cautela fermandosi ai box per evitare l’under-cut.
Al giro n°26 si ferma Leclerc (ancora pit-stop lento) montando una gomma dura per provare ad andare fino in fondo; giro n.27 pit-stop per Bottas, in quello successivo tocca ad Hamilton.
Al giro n°37 Leclerc restituisce la posizione a Vettel che poco dopo effettua la seconda sosta, risposta analoga di Verstappen che rientra per respingere l’assalto al podio.
Davanti le Mercedes fanno una gara a sé, pit-stop per Bottas ed al giro n°46 l’incidente Stroll/Norris rende necessaria la safety-car.
Immediato cambio gomme per Hamilton, idem dietro Leclerc.

Devo ringraziare questo team incredibile. Stiamo scrivendo la storia.

Lewis Hamilton, pilota Mercedes

Tutti dietro la safety-car: Hamilton, Bottas, Verstappen, Vettel, Leclerc e Gasly sono i primi sei.
Si riparte al giro n°53, le posizioni rimangono invariate.
Giro più veloce in gara di Hamilton che si aggiudica il punto aggiuntivo.

Alla bandiera a scacchi, questa è la top-ten: 1.Hamilton, 2.Bottas, 3.Verstappen, 4.Vettel, 5.Leclerc, 6.Gasly, 7.Magnussen, 8.Sainz, 9.Kvyat, 10. Grosjean.

Autore

Andrea La Rosa

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Condivido perfettamente.
    Mercedes perfetta in ogni ambito della corsa, dalla macchina ai piloti, concretizzando la superiorità nell’impeccabile gestione della gara, il cui ingresso della safety-car ne aveva illuso un finale movimentato.
    Sicuramente più interessante la lotta nella parte centrale del gruppo, mi aspetto un riscatto della Renault, al momento deludente rispetto alle aspettative.
    Grazie per seguirci e per l’approfondito commento.

  • “Chi va forte a Barcellona, va bene ovunque”, questa era l’idea dei progettisti di qualche stagione indietro. Se da una parte troviamo la piacevole conferma delle promesse del giovane Leclerc, dall’altra abbiamo una supremazia Mercedes imbarazzante che, forse, non si riscontrava dal periodo delle Williams a sospensioni attive e che relega Vettel a combattere per il terzo posto. Fortunatamente nelle retrovie si accende sempre battaglia per conquistare i residui punti mondiali, permettendo di godere così di uno spettacolo altrimenti estremamente monotono.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie