F1 ’20: anteprima Silverstone

F

Dopo la prima pausa è tempo del Gp di Gran Bretagna, quarta prova del campionato 2020. Novità per il calendario, ritorna Imola.

Visuale del circuito di Silverstone

È un luogo storico quello che a Silverstone ospita il Gp di Gran Bretagna, visto che negli anni ’40 l’area era utilizzata come aeroporto miliare della R.A.F. la cui originaria configurazione prevedeva delle piste per il decollo disposte a triangolo. Dopo la fine del conflitto, si unirono i tracciati generando un circuito molto veloce, più volte ammodernato fino ad arrivare all’attuale configurazione.
Tra le statistiche, il beniamino di casa Hamilton è il pilota con più vittorie (6), pole position (6) e podi (9), mentre la Ferrari come costruttore vanta il maggior numero di vittorie (17) e pole position (16).
Sempre Silverstone, la prossima settimana, ospiterà il Gran Premio del 70° Anniversario e, parlando di calendario, la F1 ha ufficializzato altre tre sedi che portano ad oggi a tredici il totale della gare, perché dopo il Gran Premio di Russia del 27 settembre, si correrà al Nurburgring (11/10), poi a Portimao (25/10) e ad Imola (1/11).
Sono tre graditi rientri per un mondiale che assume un contorno sempre più europeo, considerato che altrove la situazione sanitaria vive un periodo molto difficile.
Il circuito tedesco non ospita una gara di F1 dal 2013, ancora più lontano l’ultimo Gp in Portogallo datato 1996 all’Estoril, mentre le
monoposto torneranno ad Imola dopo 14 anni, per l’eccezionale ritorno sul territorio italiano, che nello stesso campionato ospiterà ben tre gare (ricordiamo Monza e Mugello).
A seguito delle new-entry sono ufficiali gli annullamenti dei Gp inizialmente previsti in Brasile,

Stati Uniti, Messico e Canada.
Tornando alle premesse dell’imminente Gp di Gran Bretagna, sono pochi i dubbi riguardo al ruolo di favorita che resta della Mercedes, con la Racing Point che proverà il colpaccio per guadagnare posizioni tra i costruttori.
In casa RedBull, oltre alla generosità di Verstappen, sembra sotto esame Albon chiamato a dimostrare di valere il ruolo di pilota titolare. Possibili contatti con Vettel?
Per la McLaren il circuito di Silverstone consentirà di capire se la gara di Budapest sia stato solo un passo falso.
La Ferrari verosimilmente porterà degli aggiornamenti per provare a dare una piega dignitosa a delle prestazioni sotto ogni aspettativa, che al momento la vedono solo come quinta forza in campionato.
Dietro, la Renault si pone l’obiettivo di piazzare, come dall’inizio del campionato, almeno una monoposto in zona punti, assieme ad Alpha Tauri reduce dal difficile weekend ungherese.
Alfa Romeo ed Haas proveranno a risalire posizioni dalla seconda metà del gruppone, in fondo c’è la Williams che nonostante dei buoni risultati nelle ultime qualifiche, deve provare a fare meglio in gara.
Il programma del week-end:
Prove libere 1
(venerdì 31 luglio – ore 12;00/13;30)
Prove libere 2
(venerdì 31 luglio – ore 16;00/17;30)
Prove libere 3
(sabato 1 agosto – ore 12;00/13;00)
Qualifiche
(sabato 1 agosto – ore 15;00)
Gara
(domenica 2 agosto – ore 15;10)

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie