F1 ’20: Belgio per Hamilton, SPArite le rosse

F

Nel Gran Premio del Belgio vince Hamilton, sul podio Bottas e Verstappen.
Crisi Ferrari: 13° Vettel – 14° Leclerc.

Fase di partenza

Continua a dominare la Mercedes con l’ennesima doppietta ed una gara mai in discussione.
La sintesi della gara con Hamilton partito dalla pole in prima fila con Bottas, dietro Verstappen-Ricciardo seguiti da Albon-Ocon. Sportivamente drammatica la situazione in Ferrari: 13° Leclerc – 14° Vettel.

Sfortunato Sainz, già fuori nel corso del giro di schiramento sulla griglia dopo una fumata dal suo retroreno.
Prima del via, minuto di silenzio nel ricordo di Anthoine Hubert, giovane francese qui deceduto un anno fa, nel terribile incidente all’uscita dal Radillon nella gara di F2; piloti posizionati intorno al suo casco.

Al semaforo verde restano invariate le posizioni di vertice, Ricciardo attacca Verstappen che resiste; Leclerc fa il massimo guadagnando cinque posizioni.
Le Mercedes fanno l’andatura, dietro Leclerc è costretto ad indietreggiare progressivamente.
Al giro n.10, Bottas tiene a 2″ da Hamilton, poco distante Verstappen a 6″ dal leader, ma entra la safety-car al giro n.11, per l’incidente che vede coinvolti Russell e Giovinazzi: monoposto distrutte ma piloti illesi.

Tutti ai box per il cambio gomme, nel valzer Gasly risale al quarto posto (no pit-stop), Ricciardo indietreggia in settima.
Si riparte al giro n.15 con le posizioni di vertice sempre invariate, Verstappen prova a stare a contatto delle Mercedes.
I primi tre fanno una gara a parte, più vicini tra loro i piloti nelle retrovie.
Al giro n.30, guida Hamilton con 4″ e mezzo su Bottas e 7″ e mezzo su Verstappen, torna quarto Ricciardo.
Gli ultimi giri sono caratterizzati dalla gestione gomme, e sorpassi per la zona punti.
L’ordine d’arrivo:
1. Hamilton (Mercedes) _ 44 giri _
2. Bottas (Mercedes) + 8″448
3. Verstappen (Red Bull) +15″455
4. Ricciardo (Renault) + 18″877
5. Ocon (Renault) + 40″650
6. Albon (Red Bull) + 42″712
7. Norris (McLaren) + 43″774
8. Gasly (Alpha Tauri) + 47″371
9. Stroll (Racing Point) + 52″603
10. Perez (Racing Point) + 53″179
11. Kvyat (Alpha Tauri) + 1’10″200
12. Raikkonen (A.Romeo) +1’11″504
13. Vettel (Ferrari) + 1’12″894
14. Leclerc (Ferrari) + 1’14″920
15. Grosjean (Haas) + 1’16″793
16. Latifi (Williams) + 1’17″795
17. Magnussen (Haas) + 1’25″740
Giro più veloce di Ricciardo che si aggiudica il punto extra.

Non potevo fare molto di più.

Max Verstappen, pilota Red Bull.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie