F1 ’21: Presentazione Alpha Tauri

F

La seconda squadra a presentare la monoposto è l’Alpha Tauri, chiamata a confermare gli ottimi risultati della passata stagione, dove si è classificata al settimo posto della classifica costruttori centrando il record di punti, con la vittoria di Monza e costanti piazzamenti nella top-ten.

In Formula 1 dal 2006 (incluso il periodo dell’ex Toro Rosso), 285 gare disputate e 2 vittorie.

Piloti:
Pierre Gasly (francese, 25 anni, 64 Gp disputati, 1 vittoria, 2 podi);
Yuki Tsunoda (giapponese, 20 anni, all’esordio).

Al confermatissimo Gasly che in molti pensavano potesse fare il salto tornando in RedBull, ci sarà il rookie giapponese
Tsunoda che rileva il posto di Kvyat, il giapponese proveniente dalla F2 è il primo classe 2000 ad approdare nella massima serie automobilistica, importante per lui viste le limitate giornate di test in pista, la possibilità del programma recentemente svolto inerente alcuni giorni di attività suddivisi in sessioni, allo scopo di prendere confidenza con i processi logistici del team ma soprattutto con la pista, la cui realtà non potrà mai essere sostituita dal lavoro svolto al simulatore.

L’Alpha Tauri (ricordiamo ex Toro Rosso rinominata anche per motivi commerciali della galassia RedBull), ha di recente accolto con favore la notizia che sbroglia il problema riguardante la motorizzazione a partire dal 2022, infatti dopo il disimpegno della Honda come fornitore di power-unit, negli ultimi giorni è seguito un accordo secondo cui la RedBull produrrà in casa la motorizzazione, usufruendo del materiale e di tutte le conoscenze accumulate in questi anni dalla stessa Honda, notizia che rasserena tutto l’ambiente visto il doppio lavoro parallelo per l’attuale stagione ed il disegno della prossimo monoposto, completamente nuova nel rispetto del nuovo regolamento che sarà in vigore dalla stagione successiva.

Senza dubbio sorprendere è più facile che confermarsi, soprattutto per una squadra che schiera giovani piloti (frequentemente all’esordio), per fare esperienza nell’eventuale salto in RedBull.
Un compito difficile dove certamente l’Alpha Tauri, non si tira indietro.
La nuova AT02 è stata presentata sui canali social del team, con un video molto azzeccato sotto il profilo del merchandising visto il coniugamento della monoposto al brand d’abbigliamento.
A prima vista i due “gettoni” di sviluppo consentiti dal regolamento, sono stati impiegati nella zona anteriore, proponendo un muso maggiormente profilato e stretto, andando a lavorare di conseguenza tutta la zona connessa, modificate in maniera sostenziale i bracci delle sospensioni per migliorare l’aerodinamica non cambiando lo schema push-road.
Lavoro anche sui barge-board, nuova la power-unit Honda mentre il cambio e le sospensioni posteriori sono rimaste quelle della passata stagione.
Inevitabilmente è un primo approccio, già dal filming day come avvenuto per la McLaren saranno introdotte ulteriori specifiche mentre il lavoro comparativo tra la fabbrica e la pista, sarà tutto concentrato nei tre giorni di test previsti in Bahrein dal 12 al 14 marzo.
Noi italiani non possiamo che tifare anche per loro, visto il ricordo dell’ex Minardi di cui ha mantenuto la sede di Faenza, senza dimenticare che se l’anno scorso abbiamo sentito l’inno di Mameli, è stato grazie all’incredibile vittoria di Gasly proprio nel Gran Premio d’Italia.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie