F1 ’23: ultime tre gare

F

Il campionato 2023 offre gli ultimi spunti circa le posizioni finali delle classifiche piloti e costruttori, mentre si fanno largo importanti rumors della prossima stagione, domenica si corre sullo storico circuito d’Interlagos, poi debutto di Las Vegas e finale ad Abu Dhabi.

Quasi mai inquadrato dalle telecamere, Verstappen continua a inanellare record di vittorie, strisce di successi irripetibili, in un campionato che nonostante ciò, offre argomenti utili ad approfondire l’interesse che non riguardi solamente la lotta (mai avvenuta quest’anno) ai titoli mondiali.
La Red Bull forte della sua posizione, guarda con fiducia al prossimo anno, cannibalizzando tutto il possibile, ma resta forte l’interesse di quanto il giocattolo possa restare perfetto, o meglio diventa probabilmente l’augurio dei rivali che qualcosa possa implodere a cominciare dalle voci di diatribe tra il team principal Christian Horner ed il super consulente Helmut Marko, mai smentite e anzi alimentate da dichiarazioni velate circa giochi di potere, distanze e prese di posizioni.
C’è di più.
Le vittorie del binomio Verstappen – Red Bull hanno messo da parte l’altro pilota, Sergio Perez, in fase involutiva della sua carriera, c’è da dire anche sfortunato in alcune circostanze, divorato dalla pressione e impietoso confronto che recita la metà dei punti in classifica piloti, tale da preoccupare qualora fosse necessario l’apporto in una competizione più livellata.
Nelle ultime ore sono circolate delle situazioni di mercato, che unite con altri puzzle stravolgerebbero la griglia di partenza, perché vista l’eventuale cessione di Aston Martin (il boss è il papà Stroll del pilota Lance), il 42enne Alonso potrebbe ritirarsi per la seconda volta, oppure lasciarsi corteggiare dal secondo sedile Red Bull nonostante Perez sia forte di un contratto fino alla prossima stagione, chissà, magari sponsorizzato dalla stessa Formula 1 per rendere più competitivo il 2024 qualora si verificasse l’analoga superiorità di una monoposto rispetto a tutte le altre.

Uno scenario che alimenterebbe grande interesse, perché Alonso caratterialmente non hai mai fatto il secondo a nessuno, un confronto non solo in pista ma tra vicini di box anche sotto il profilo della dialettica, una concorrenza interna che sicuramente, darebbe linfa a tutto l’interesse.
Dietro è aperta la lotta tra Mercedes e Ferrari per il secondo posto nella classifica costruttori.
La Ferrari ha ottenuto due pole nelle altrettante ultime gare, ma continua a pagare la gestione del passo gara, mentre Mercedes vive un momento dove Hamilton sta producendo gare importanti, più in ombra Russell.
In caduta libera l’Aston Martin, che ad inizio campionato era l’antagonista della Red Bull adesso in una crisi che dura ben sei gare, le ultime due segnate da ritiri e partenze dalla pit-lane, evidentemente sbagliati gli sviluppi rispetto alla concorrenza.
Gran bagarre anche nella classifica piloti dove in molti sono distanti pochi punti, con Perez che nonostante la superiorità della macchina vede a rischio perfino il secondo posto, poi dietro tutti gli altri dove la McLaren è oggi la seconda macchina più veloce in griglia, chissà la candidata ad essere vera antagonista della Red Bull nel 2024.
Nel limbo l’Alpine che a piccoli passi, muove la sua classifica ormai cristallizzata, mentre è gran bagarre negli ultimi posti dove le recenti prestazioni di Alpha Tauri, hanno rivitalizzato il fondo della gerarchia. Williams, la stessa Alpha Tauri, Alfa Romeo e Haas sono distanti appena quattordici punti, ricordiamo come una migliore posizione nei costruttori, genera un vantaggioso introito di denaro.
La tendenza delle ultime gare, vede soprattutto Haas in grossa difficoltà, ma tra pochi giorni la gara sprint d’Interlagos, potrebbe regalare sorprese.

Classifica Piloti

1. Verstappen (Red Bull) 491pt
2. Perez (Red Bull) 240pt
3. Hamilton (Mercedes) 220pt
4. Sainz (Ferrari) 183pt
5. Alonso (Aston Martin) 183pt
6. Norris (McLaren) 169pt
7. Leclerc (Ferrari) 166pt
8. Russell (Mercedes) 151pt
9. Piastri (McLaren) 87pt
10. Gasly (Alpha Tauri) 56pt
11. Stroll (Aston Martin) 53pt
12. Ocon (Alpine) 45pt
13. Albon (Williams) 27pt
14. Bottas (Alfa Romeo) 10pt
15. Hulkenberg (Haas) 9pt
16. Tsunoda (Alpha Tauri) 8pt
17. Ricciardo (Alpha Tauri) 6pt**
18. Zhou (Alfa Romeo) 6pt
19. Magnussen (Haas) 3pt
20. Lawson (Alpha Tauri) 2pt***
21. Sargeant (Williams) 1pt
22. De Vries (Alpha Tauri) 0pt*

* ha corso i primi 10 Gp;
** sostituisce De Vries nelle successive 2 gare, poi a sua volta sostituto per infortunio da Lawson*** nei Gp d’Olanda, Italia, Singapore, Giappone e Qatar.

Classifica Costruttori

1. Red Bull 731pt
2. Mercedes 371pt
3. Ferrari 349pt
4. McLaren 256pt
5. Aston Martin 236pt
6. Alpine 101pt
7. Williams 28pt
8. Alpha Tauri 16pt
9. Alfa Romeo 16pt
10. Haas 12pt




Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie