La Top 5 del baseball newyorkese 2014

L

liberty_postLo “Spring Training” è, fin dall’Ottocento, il momento in cui le squadre del baseball professionistico statunitense si ritrovano dopo la pausa invernale, per ritrovare la forma fisica, testare nuovi giocatori e, in generale, prepararsi alla nuova stagione, che solitamente avrà inizio ufficialmente la prima settimana di aprile. Diamo un’occhiata da vicino ai cinque nomi più “caldi” delle due squadre newyorkesi, tra nuove promesse e veterani all’ultimo giro di giostra.

5. Travis d’Arnaud (Mets)
Considerato da molti il miglior prospetto tra tutti i ricevitori, d’Arnaud venne preso dai Mets in cambio non di uno, ma di ben due vincitori di Cy Young (Roy Halladay e R.A. Dickey) prima ancora di aver giocato una sola partita in Major League. Durante le due ultime stagioni ha subito diversi infortuni, che hanno probabilmente influito sul rendimento, buono ma non eccezionale, mostrato al debutto, nella parte finale della scorsa stagione.

4. Curtis Granderson (Mets)
Dopo aver indossato la maglia degli Yankees nelle ultime quattro stagioni, durante la scorsa offseason “Grandy” ha firmato con i Mets un contratto quadriennale da 60 milioni di dollari complessivi. Nei primi tre anni con i Bronx Bombers, Granderson aveva messo a segno qualcosa come 108 home run, cifra sulla quale i tifosi dei Mets metterebbero la firma all’istante se la replicasse con la loro casacca.

3. Noah Syndergaard (Mets)
Considerato il nome di minor valore nello scambio che aveva portato ai Mets Travis d’Arnaud per R.A. Dickey, Noah Syndergaard è invece arrivato a essere inserito al numero 28 da Baseball Prospectus tra tutti i migliori talenti d’America. Soprannominato “Thor” per il cognome nordeuropeo e per l’imponente stazza fisica, Syndergaard è in possesso di una palla veloce stbilmente intorno alle 95 miglia orarie, e lo scorso anno in AA con Binghamton ha fatto segnare una media di 11,5 k per 9 inning su 11 partenze.

2. Derek Jeter (Yankees)
Ancor prima che iniziasse lo Spring Training degli Yankees, il loro capitano ha annunciato che questa sarebbe stata la sua ultima stagione. Il cinque volte campione delle World Series, forse non il più forte shortstop della storia ma certamente uno dei migliori battitori, ha deciso quindi per il ritiro. L’unico dubbio su questa sua ultima stagione è legato ai suoi recenti infortuni: se Jeter riuscirà a restare sano, saprà certamente regalare ai suoi tifosi un memorabile tour d’addio.

1. Masahiro Tanaka (Yankees)
Nella scorsa Japanese League, questo fenomenale lanciatore ha fatto segnare un incredibile record di 24 vittori e zero sconfitte, con un ERA di 1.27. Nel corso della offseason gli Yankees, dopo aver depositato 20 milioni di dollari solo per partecipare alla trattativa, l’hanno infine spuntata, facendo firmare a Tanaka un contratto settennale da 155 milioni di dollari. Il dubbio, oggi, è se Tanaka saprà trasferire i suoi numeri da invincibile dal Giappone alla Major League: se dovesse riuscirci, ogni sua partita diventerebbe un evento.

Autore

Vincent jr Solano

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • la mia curiosità si concentra particolarmente sul giapponese e su Mr 95 miglia orarie, due lanciatori che potrebbero veramente fare la differenza in campo.

Vincent jr Solano

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie