Le squadre della F1 2019: Mercedes AMG Petronas Motorsport

L

Con la prima della classe, si conclude il focus sui team presenti in griglia di partenza dell’imminente mondiale, il cui semaforo verde è previsto a Melbourne il prossimo 17 marzo.

La W10 EQ Power+

STATISTICHE
In F1: 1954 – 1955 / 2010 – oggi
Gp: 189
Vittorie: 87
Mondiali costruttori: 5
Mondiali piloti: 2

PILOTI
Lewis Hamilton (33 anni,
229 Gp, 83 pole, 73 vittorie,
134 podi, 5 titoli mondiali)
Valtteri Bottas (29 anni,
119 Gp, 3 vittorie, 30 podi)

In questi anni gli aggettivi per la Mercedes si sono più volte sprecati, logica conseguenza della lunga serie di record stabiliti e delle impressionanti statistiche fatte registrare.
Le prestazioni non dipendono naturalmente solo dalle qualità della power-unit, ma da un costante sviluppo della monoposto e, in parallelo, a scelte

che ne hanno decretato i recenti successi, dimostrando l’importanza di un pilota fuoriclasse, abile a concretizzare le occasioni anche nei momenti apparentemente a lui sfavorevoli.
A parte lo strapotere del 2014, 2015 e 2016 (con la lotta interna che finì per favorire Rosberg), nelle ultime due annate il team tedesco è uscito sempre vincitore dal confronto con la Ferrari grazie alla propria lucidità e determinazione nei momenti chiave.
Certamente gli errori degli avversari hanno influito (eccome se non l’hanno fatto), ma le Frecce d’Argento hanno dimostrato saggezza e coraggio nelle scelte, come ad esempio il ricorrere in maniera massiccia al gioco di squadra in alcune gare della precedente stagione.
Le parole del team principal suonano la carica per una squadra non ancora sazia di trofei.


Iniziamo la stagione come tutti, con zero punti, quindi non diamo nulla per scontato.

Toto Wolff, team principal Mercedes

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie