Le Subway Series

L

Subway-SeriesLa serie di sfide che in questi giorni sta mettendo di fronte nella Major League Baseball le due squadre di New York, Yankees e Mets, mi offre lo spunto per parlare di quelle che vengono comunemente definite “Subway Series”, volgarmente sintetizzabili come “i derby della metropolitana”. Il soprannome, nato negli anni Trenta, è dovuto al fatto che, per spostarsi da uno stadio all’altro, basta solo cambiare fermata della Subway. Il precedente nomignolo era ancora più originale: “Nickel Series”, in riferimento al nichel della moneta necessaria per il biglietto della metro.

Se circoscriviamo il discorso agli incontri tra le due franchigie attuali, chi si aspetta numeri da capogiro rimarrà deluso. Pur trattandosi di due squadre fondate nel 1901 (Yankees) e 1962 (Mets), infatti, non c’è traccia di derby fino al 1997. Fino a quell’anno la regular season della MLB non prevedeva i cosiddetti incontri “interlega”, per cui due squadre militanti in due leghe diverse (American League per gli Yankees e National League per i Mets) avevano possibilità d’incontrarsi solo nella finale del campionato, le celebri World Series. Un evento piuttosto complesso da far accadere, chiaramente. Ecco quindi spiegato come mai il primo incontro ufficiale tra le due franchigie risalga “solo” al 16 giugno 1997 e conti fino a ieri sera 101 sfide complessive, con un bilancio di 59-42 in favore degli Yankees.

I numeri diventano molto più complessi se si vanno ad analizzare anche le sfide tra gli Yankees e le franchigie antenate dei Mets, quindi i New York Giants e, più tardi, i Brooklyn Dodgers. In questo caso il primo incontro viene datato addirittura 19 maggio 1883 e gli scontri nella post season, non essendoci ancora la divisione in leghe, sono stati numerosissimi, ma anche qui quasi sempre appannaggio dei Bronx Bombers, gli Yankees.

Tornando al più attuale dualismo Mets-Yankees, non si può non citare la loro sfida più celebre, quella andata in scena nelle World Series del 2000. Anche in quella occasione a spuntarla furono gli Yankees, 4-1, ma furono cinque partite infuocate e chiuse tutte con strettissimi margini. Gara 1 andò addirittura al 12° inning, con un singolo di Tino Martinez che regalò il 4-3 finale agli Yankees. La squadra di Joe Torre si portò sul 2-0 nella serie vincendo 6-5 il giorno seguente, nella partita passata alla storia per il famoso gesto con cui Roger Clemens lanciò dietro a Mike Piazza un pezzo della sua mazza rotta… In gara 3 ebbero la meglio i Mets per 4-2, mentre nelle due gare seguenti salì in cattedra Derek Jeter, che piazzò un fuoricampo decisivo in ciascuna partita, vinte rispettivamente 3-2 e 4-2 dagli Yankees.

Per la stagione in corso è molto probabile che la statistica debba accontentarsi degli incontri in regular season, visto che i Mets sono staccatissimi dalla zona playoff e anche gli Yankees, pur andando decisamente meglio, non sembrano avere un roster per grandi imprese.

Autore

Gianluca Puzzo

2 commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • veramente piacevoli queste curiosità sui derby della metropolitana; leggendole non ho potuto fare a meno di provare un pizzico di sana invidia per chi può assistervi dal vivo. e sono sicuro che gli stadi saranno pieni di famiglie in festa e bambini in visibilio di fronte alle gesta dei loro beniamini!

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie