MLB Playoff ’22: Padres e Braves si rialzano, tutto pari nella National League

M

La scorsa notte si sono disputate le gare 2 delle serie di National League: a Los Angeles Kershaw delude ancora in postseason, i suoi battitori sprecano e i Padres pareggiano in trasferta. Ad Atlanta i Braves rimettono in equilibrio la serie con una grande prestazione di Wright e del suo bullpen. Stanotte si gioca in American League.

NATIONAL LEAGUE
ATLANTA BRAVES – PHILADELPHIA PHILLIES
: 1-1 (6-7, 3-0)
I campioni in carica non ci stanno ad abdicare anzitempo e sfoderano una grande prestazione difensiva, che zittisce le pericolose mazze dei Phillies e pareggia la serie sull’1-1. Partita bloccata e senza grandi emozioni fino al sesto inning, complici soprattutto i due partenti (Wright e Wheeler) in gran serata. Nella parte bassa del sesto il leadoff Acuna viene colpito, poi con uomini agli angoli Olson trova la valida che muove il punteggio, subito imitato da Riley (infield single piuttosto fortunato) e da D’Arnaud, che spinge a casa il punto del 3-0. I Phillies provano a reagire, ma Iglesias e Jansen sono perfetti e non lasciano neppure uno spiraglio alle ambizioni di rimonta degli ospiti. Si torna in campo domani, per la prima volta a Philadelphia dopo cinque gare consecutive in trasferta, tra Wild Card e Divisional Round.

NATIONAL LEAGUE
LOS ANGELES DODGERS – SAN DIEGO PADRES
: 1-1 (5-3, 3-5)
A scherzare col fuoco alla fine ci si brucia, recita un vecchio adagio, e stavolta a uscire scottati sono i Dodgers, meritatamente battuti dopo aver gettato alle ortiche un mucchio di occasioni nella seconda metà della partita (leggi 8 uomini lasciati in base dal quarto inning in poi). I partenti hanno nomi altisonanti, Kershaw e Darvish, ma l’inizio è ugualmente scoppiettante: al termine del primo inning siamo già sull’1-1, con due solo homer di Machado e Freeman. Nella parte bassa del secondo i Dodgers passano a condurre 2-1 con un altro hr da un punto, siglato da Muncy, ma nel terzo i Padres dapprima pareggiano con un doppio di Machado e poi sorpassano con Soto, che segna il 2-3 su una scelta difesa discutibile di Freeman, che si accontenta forse troppo superficialmente dell’out sul suo sacchetto. Il vantaggio dei Padres è però subito colmato da Turner, con un altro solo homer che vale il 3-3. Nel quarto L.A. ha due uomini in base e un out, ma Thompson e Bellinger trovano solo due k. Nel sesto esce Kershaw per Graterol, ma il rilievo non è per niente aiutato dalla difesa: errore elementare di Turner che mette in base il punto del 3-4, poi spinto a casa dal singolo di Profar. Graterol è poi bravissimo a cavarsi da solo le castagne dal fuoco, reagendo da campione a uno squeeze play con l’out a casa; poi Bellinger chiude l’inning con un flyout difficilissimo su Nola. I Dodgers battono, ma continuano a non concretizzare (un LOB nel sesto, addirittura 3 nel settimo e ancora 2 nell’ottavo), e allora i Padres ne approfittano per allungare col solo homer di Cronenworth per il 3-5 finale. Serie in parità, dal 14 si gioca a San Diego.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie