Playoff NHL ’23: ancora due overtime in queste storiche Conference Finals

P

Panthers e Golden Knights volano sul 2-0 nelle rispettive serie vincendo ancora ai supplementari. È la prima volta nella storia che le prime quattro partite delle Conference Finals vengono decise tutte in overtime.

Stephenson spinge in rete il puck della vittoria di Vegas in overtime

FINALE WESTERN CONFERENCE

VEGAS GOLDEN KNIGHTSDALLAS STARS: 3-2 (OT) (2-0)
I Golden Knights devono ringraziare soprattutto il loro portiere, Hill, per essere riusciti a portare a casa anche questa fondamentale gara 2, che permette loro di volare a Dallas per i prossimi due match senza grandi patemi. Quelli che invece avranno gli Stars, chiamati a vincere almeno uno dei due match per evitare uno sweep fin qui certamente immeritato. I texani sono stati due volte in vantaggio in gara 2, ma si sono sempre fatti rimontare, per poi cedere nuovamente dopo neppure due minuti di overtime, incassando la rete decisiva pochi secondi dopo essersi visti negare la vittoria da un intervento decisivo di Hill. Nel primo periodo si registra dopo neppure 3′ la prima rete degli Stars, piuttosto fortunata a dire il vero, con il tiro di Heiskanen deviato da Theodore che fa saltare il puck sopra la testa dell’incolpevole Hill; a metà tempo arriva il pareggio di Vegas, con Stone in doppia superiorità numerica. A metà del secondo periodo Dallas mette nuovamente la testa avanti, grazie al gol in power play di Robertson. Il 2-1 per gli ospiti regge fino a 2’22” dalla sirena finale del terzo periodo, quando Marchessault firma uno splendido pareggio concretizzando un assist no-look da altissima scuola di Eichel. Ancora overtime, quindi, dove, come detto, Hill salva il risultato dopo 30″ e Stephenson segna il 3-2 finale dopo 1’12” raccogliendo un rebound.

FINALE EASTERN CONFERENCE

CAROLINA HURRICANES – FLORIDA PANTHERS: 1-2 (OT) (0-2)
Anche tra Hurricanes e Florida si replica l’overtime di gara 1, ma stavolta la questione si risolve dopo nemmeno 2′, senza maratone. Partita più breve, quindi, ma certamente non meno bella, con una rete per parte annullata, due pali e una prestazione pazzesca di Bobrovsky, che più di una volta salva i Panthers dalla debacle. Florida si conferma invincibile ai supplementari in questa postseason, con 6 vittorie su 6 occasioni, e Tkachuk si conferma un killer dell’overtime, siglando la rete della vittoria anche in gara 2 dopo quella che ha chiuso gara 1. Le ostilità si aprono dopo 102 secondi, con la rete del vantaggio degli Hurricanes grazie alla deviazione sottoporta di Chatfield. Dopo 3’16” arriva il primo palo colpito dai Panthers, dopo 3’44” il pareggio degli ospiti viene annullato per offside. A 4’04” dalla prima sirena Drury conclude in rete una splendida transizione, ma l’urlo dei tifosi di Carolina viene strozzato dagli arbitri, che annullano anche questo gol per fuorigioco. Nel secondo periodo arriva il pareggio dei Panthers, con Barkov, ma è il loro portiere, Bobrovsky, a salire in cattedra, con diversi interventi superlativi tra il finale di secondo e la prima metà di terzo periodo. A 7′ dalla fine i Panthers colgono il secondo palo della loro serata, ma sono gli Hurricanes a sprecare troppo davanti a Bobrovsky, che si supera ancora dopo 14″ di overtimente, tenendo così ancora viva la partita. A chiuderla ci penserà poco dopo il solito Tkachuk, dopo 1’51” di gioco, siglando in power play la rete che regala un 2-0 da sogno ai suoi Panthers.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie