Sarebbero stati famosi: HRT (2010-12)

S

Nel campionato 2010 entrarono tre nuovi team, tra questi l’Hispania Racing Team che disputò cinquantasei gare, vicina due volte alla zona punti.

Le Hrt nel campionato 2010

Nel nuovo inizio della F1 che nel 2010 allargò le iscrizioni e di conseguenza il numero di monoposto in pista, partecipò il team spagnolo.
Evidenti le difficoltà iniziali, tanto da prendere in considerazione la possibilità consentita dal Patto della Concordia, di saltare fino a tre gare senza conseguenze economiche o sportive.
Hispania F110 fu il nome della prima monoposto, affidata ad un cognome importante quale Bruno Senna, nipote di Ayrton e nel corso del campionato, affiancato da Chandhok, Klien e Yamamoto.
La vettura non svolse alcun test e debuttò praticamente nelle prove libere del primo appuntamento in Bahrein, con Chandhok per la prima volta nell’abitacolo direttamente in occasione delle qualifiche.
L’esordio si conclude con un doppio ritiro dopo la partenza dai box per difficoltà all’utilizzo del cambio, mentre in Malesia per la prima volta entrambi i piloti conclusero la gara.
La classifica costruttori del 2010 premiò l’HRT, perché nonostante alcun punto, i piazzamenti nel

corso della stagione permeisero di superare la Virgin.
L’anno successivo la F111 presentò un’accattivante livrea bianca abbinata al rosso e nero, insieme al concept della bandiera a scacchi, mentre sulle fiancate la scritta “this could be you” – “potresti esserci tu”, a rappresentare l’annuncio della continua ricerca di sponsor.
Esordio da dimenticare in Australia, perché entrambe le monoposto che non superarono il taglio del 107% rispetto alla pole, quindi escluse dalla griglia di partenza.
L’italiano Vitantonio Liuzzi corse tutte le gare, mentre nella seconda parte del campionato un giovanissimo Ricciardo sostituì Kartykeyan, in una stagione non certo esaltante, quasi sempre nelle retrovie e la classifica costruttori analoga all’anno precedente, senza punti ma in penultima posizione davanti alla Virgin in virtù di migliori piazzamenti.
Nel 2010 venne confermato Kartykeyan e scelto l’esperto De La Rosa, i risultati purtroppo non migliorarono ed a fine anno, le difficoltà economiche spinsero all’addio.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie