Te lo do io il Brasile #4: Merkel precox!

T

Merkel_postGià siete i padroni dell’Europa, già decidete quando e chi e se aiutare durante la crisi economica, già ci cazziate continuamente per il debito pubblico e la corruzione (ci siamo affezionati, lo volete capire?), ma perché girare il coltello nella piaga già dalla prima partita? Al primo gol con cui la Germania ha subissato un inerme Portogallo, la regia inquadra subito in tribuna d’onore una donna di mezza età che esulta smodatamente, con le spalline di una giacca improponibile che la fanno sembrare una pop star anni Ottanta ormai scoordinatissima a causa degli anni.

La Merkel?! Angela Merkel?! Ma che cavolo ci fa così lontana da casa per la prima partita del primo turno? Vuol farci pesare che la Germania c’ha i soldi per mandare il capo del governo già dai preliminari, mentre tutti gli altri Paesi quasi sperano di non arrivare in finale per non dover pagare il viaggio al presidente? E se comincia a saltare così alla prima partita cosa combinerà più avanti? In finale dobbiamo aspettarci il gesto dell’ombrello in mondovisione? Suvvia, noi siamo cresciuti con il “non ci riprendono più” di Pertini a Re Juan Carlos, pure Napolitano a Berlino non s’è mica messo a fare tutta ‘sta manfrina (e sì che ce n’erano tutte le ragioni). Insomma, la Merkel avrà pure voluto far sentire da subito la sua vicinanza alla nazionale tedesca, invece è solo riuscita a rendercela un po’ più antipatica.

Citazione al merito, infine, a Google per il doodle di oggi: la buon’anima del polpo Paul con l’aureola, indeciso tra Belgio e Algeria. GENI!

Autore

Gianluca Puzzo

Un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • La “Cancelliera” non mi è simpatica e neanche antipatica. Mi è indifferente, malgrado la sua influenza economica e politica. La sua esultanza in Brasile? Mi è sembrata una reazione umana.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie