F1 ’18: il ritorno di Le Castellet

F

Ritorna in calendario il Gran Premio di Francia in uno scenario diverso da quello di Magny Cours, che dal 1991 al 2008 aveva ospitato ininterrottamente l’appuntamento transalpino.
È il “Paul Ricard” di Le Castellet ad ospitare le monoposto della Formula 1, tornato in calendario dopo gli appuntamenti negli anni ’70 e ’80.

Per la Mercedes, dopo tanti anni di superiorità, è probabilmente la prima volta di una globale difficoltà a livello di prestazione, perché la Ferrari oltre ad essere concreta in gara, è tornata ad essere competitiva anche in qualifica, fattore importante e fondamentale in alcuni tracciati. Senza dimenticare che nelle ultime due gare, Bottas si è addirittura classificato davanti ad Hamilton.

Intorno alla RedBull si respira aria di rinnovamento, dopo l’annuncio della partnership con Honda per la fornitura biennale della power-unit; la denominazione del team rimarrà Aston Martin Red Bull Racing.
Per il team Renault, l’appuntamento francese è quello di casa, occasione per aumentare il distacco in difesa del quarto posto tra i costruttori dalla McLaren, apparsa in difficoltà negli ultimi gran premi.
Force India pronta per battagliare nella zona punti e Toro Rosso chiamata al riscatto dall’ultima gara, idem le Haas che non marcano punti da due gran premi.
Da seguire il percorso di crescita dell’Alfa Romeo-Sauber, divenuta il perfetto trampolino di Leclerc. Alla Williams, l’obiettivo di dare un senso alla stagione.
Le mescole di gomme a disposizione saranno le ultrasoft, supersoft e soft.

Semaforo verde domenica 24 giugno alle ore 16.10.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie