F1 ’19: anteprima Montreal

F

Trasferimento oltreoceano per la settimana prova del mondiale, nella “casa” di Gilles Villenueve, a Montreal.

Un appuntamento sentito quello di Montreal, basta guardare la scritta davanti la linea di traguardo, per capire quanto il popolo canadese, senta il richiamo dei motori. “Salut Gilles” è quasi un atto di devozione ed empatia in onore di Gilles Villenueve a cui è intitolato il circuito, situato nel Parc Jean-Drapeau sull’isola artificiale di Notre-Dame, costruita in occasione delle Olimpiadi del 1976 nell’estuario del fiume San Lorenzo. E questo, nonostante il figlio Jacques nel 1997 sia riuscito a laurearsi campione del mondo.
Famosissima la curva n°13, su cui si affaccia il “muro dei campioni”, perché nel corso degli anni sono andati a sbattere molti piloti campioni del mondo, come Jacques Villenueve, Hill, Schumacher e Vettel, oltre a tanti altri che hanno avuto un ruolo di primo piano nel recente passato come Berger, Trulli, Coulthard, Montoya, Ralf

Schumacher, Button, ecc..
Parte in prima fila il Gran Premio del Canada, con una rinnovata pit-lane ed il ritrovato tifo per un pilota di casa: Lance Stroll. In pista vedremo il motivo conduttore delle ultime gare, con una Mercedes ampiamente superiore (sei vittorie su sei / sei podi su sei / cinque doppiette su sei) davanti ad una Ferrari, che in un circuito di motore come quello di Montreal sembra essere all’ultima chiamata, per dare un senso al mondiale, vincendo almeno qualche gara, altrimenti sarà già 2020. Dietro la RedBull che metterà alla prova i progressi della motore Honda, per la McLaren sarà un banco di prova dopo la crescita degli ultimi tre Gran Premi. Si aspetta come sempre equilibrata la lotta a centro gruppo con Racing Point, Haas, Toro Rosso, Renault ed Alfa Romeo racchiusi in appena quattro punti. Semaforo verde domenica 9 giugno alle ore 20;10 italiane (14;10 locali).

Montreal è una gara caratterizzata da una grande varietà strategica, dall’azione in pista e dalle condizioni meteo variabili.

Mario Isola, responsabile Pirelli F1

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie