F1 ’19: Montecarlo per Hamilton

F

Difficile e sudata più di ogni previsione la vittoria del britannico (sesto sigillo Mercedes in altrettante gare) dopo un’estenuante duello con Verstappen. Sul podio Vettel e Bottas, out Leclerc dopo le qualifiche horror.

Nel Gran Premio di Monaco, vince Hamilton seguito da Vettel e Bottas.
Per la Ferrari stando alle premesse, un mezzo sorriso col ritrovato podio, in un week-end segnato dal clamoroso 16° posto in qualifica di Leclerc (poi 15° per l’arretramento di Giovinazzi), per l’errore del box nel non rimandarlo in pista nella parte finale della Q1, quando la pista andava migliorando.
Ricordiamo prima del semaforo verde, la pole di Hamilton seguito da Bottas, seconda fila Verstappen-Vettel, terza fila Magnussen-Ricciardo.

La gara.
Al via rimangono immutate le prima quattro posizioni, Verstappen scatta meglio di Bottas ma non c’è abbastanza spazio per il sorpasso.
Subito ampio il divario tra i primi quattro, poi tutti vicinissimi in un lungo trenino fino al 12° posto, occupato da Leclerc che risale con sorpassi folli infilando la monoposto tra gli strettissimi spazi.
Il monegasco è però sfortunato quando, tentando di superare Hulkenberg, va in testacoda e fora la gomma posteriore destra, che sfilacciandosi danneggia il fondo della vettura.

I detriti lasciati dalla gomma in pista inducono i commissari alla safety-car, il monegasco effettua il pit-stop e rientra ultimo con la monoposto ampiamente compromessa.
Subito pit-stop (giro n°12), con Verstappen che supera Bottas in un testa a testa nella pit-lane; il finlandese danneggia un cerchione, effettua un nuovo cambio gomme e rientra quarto dietro Vettel.
Si riparte al giro n°15, e dopo quattro giri Leclerc è costretto al ritiro per i precedente danni che hanno reso la sua Ferrari inguidabile.
Al giro n°23 la comunicazione di penalità per Verstappen (5” da aggiungere al risultato finale) per la precedente manovra su Bottas.
Hamilton guida la classifica, Verstappen (con la penalità da scontare) gli mette pressione, dietro Vettel e Bottas, tutti vicini.

Dal giro n°30 inizia una leggera pioggia ad intermittenza, i piloti di testa iniziano a gestire le gomme.
Si studiano i primi quattro, che fanno elastico con i doppiaggi, con Hamilton in difficoltà con le gomme e Verstappen che si gioca vittoria (in caso di sorpasso/allungo su Hamilton) ed il podio (per la penalità).
A due giri dal termine l’olandese ci prova, ma Hamilton resiste con le gomme finite vincendo la quarta gara in campionato.

Questa la top-ten alla bandiera a scacchi. 1.Hamilton 2.Vettel 3.Bottas 4.Verstappen 5.Gasly 6.Sainz 7.Kvyat 8.Albon 9.Ricciardo 10.Grosjean
Giro più veloce in gara per Gasly che si aggiudica il punto aggiuntivo.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie