F1 ’19: solo e sempre Hamilton

F

A Montecarlo, la vittoria di Hamilton permette al campione in carica di allungare a +17 su Bottas. Tra i costruttori la Mercedes fa il vuoto sui rivali in un week-end in cui il risultato è passato in secondo piano.

Sono stati tanti gli attestati di stima per Niki Lauda, con i volti dei protagonisti (piloti, meccanici, responsabili, giornalisti, ecc…) visibilmente commossi durante le conferenze stampa.
Team Mercedes col lutto al braccio e con l’Halo colorato di rosso, oltre a scuderie e piloti che hanno dipinto il proprio ricordo sulle livree e sui caschi. In pista, nemmeno una gara sulla carta incerta come Montecarlo ha potuto rimescolare i valori, con la sesta vittoria Mercedes che, nonostante l’errore di montare su Hamilton una mescola di gomma a rischio di non completare la gara, ed il contatto finale con quel Verstappen in passato coinvolto in incidenti con la Ferrari, conferma che l’attuale campionato rischia seriamente di diventare monomarca ancor più del 2014, quando le Frecce d’Argento aprirono l’era turbo-ibrida con una power-unit decisamente superiore alle altre. La Mercedes fa ormai corsa su se stessa, e si candida di diritto come team più vincente della storia. In casa Ferrari, ancor prima di ritrovare competitività, servono serenità ed idee chiare. Clamorosa l’eliminazione in Q1 di Leclerc, per la scelta del box di non mandarlo in pista (anche sacrificando un set di gomme fresche) pensando che il tempo ottenuto fosse sufficiente per entrare in Q2. Nonostante ciò. il monegasco ha effettuato dei sorpassi con intelligenza al limite della follia, prima del contatto e successiva foratura, che ha danneggiato il fondo della vettura rendendo inguidabile la monoposto. Un team che ambisce al titolo, al di là delle performance in gara, non può permettersi il lusso di commettere certi errori, specie in una pista come Montecarlo.

Peccato non vedere sul podio Verstappen, ma la penalità per la manovra forzata su Bottas in pit-lane è corretta. Per Gasly la sola soddisfazione del punto aggiuntivo per il giro più veloce in gara. Continua ad essere interessante, equilibrato ed avvincente il campionato a centro gruppo.
La McLaren (6°Sainz) piazza un primo allungo per il quarto posto sulla Racing Point, che ha affrontato un week-end molto difficile sempre lontana dalla zona punti.
Importante punto (10°Grosjean) per muovere la classifica della Haas, cui si ricorderà il curioso evento nella prima sessione di prove libere, col team che ha chiesto ai commissari di esporre le bandiere nere come motivo estremo di “comunicare” ai propri piloti in pista di rientrare per malfunzionamento di team-radio e telemetria. Deludente la prestazione di Magnussen, partito dalla quinta posizione, da cui ci si aspettava un piazzamento in top-ten.
Chi sorride è certamente la Toro Rosso (7° Kvyat – 8° Albon) che compie un balzo ed accorcia la classifica (cinque team in quattro punti).
Indietreggia la Renault (9° Ricciardo) mentre è un momento difficile per l’Alfa Romeo Racing (Gp n°300 per Raikkonen), lontana nelle prestazioni.
Nessuno squillo dalla Williams, dove il 15° posto di Russell eguaglia il miglior risultato già ottenuto in Bahrein ed Azerbaijan.
Prossimo appuntamento il 9 giugno per il Gran Premio del Canada.

Ho lottato con lo spirito di Lauda. Lui ha avuto una grande influenza nel nostro team e ci ha aiutato ad arrivare al punto in cui siamo.

Lewis Hamilton, pilota Mercedes

CLASSIFICA PILOTI

1. Hamilton (Mercedes)_137 pt
2. Bottas (Mercedes)_120 pt
3. Vettel (Ferrari)_82 pt
4. Verstappen (RedBull)_78 pt
5. Leclerc (Ferrari)_57 pt
6. Gasly (RedBull)_32 pt
7. Sainz (McLaren)_18 pt
8. Magnussen (Haas)_14 pt
9. Perez (Racing Point)_13 pt
10. Raikkonen (Alfa Romeo)_13 pt
11. Norris (McLaren)_12 pt
12. Kvyat (Toro Rosso)_9 pt
13. Ricciardo (Renault)_8 pt
14. Albon (Toro Rosso)_7 pt
15. Hulkenberg (Renault)_6 pt
16. Stroll (Racing Point)_4 pt
17. Grosjean (Haas)_2 pt

CLASSIFICA COSTRUTTORI

  1. Mercedes_257 pt
  2. Ferrari_139 pt
  3. RedBull_110 pt
  4. McLaren_30 pt
  5. Racing Point_17 pt
  6. Haas_16 pt
  7. Toro Rosso_16 pt
  8. Renault_14 pt
  9. Alfa Romeo_13 pt
  10. Williams_0 pt







Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie