F1 ’20: sempre Hamilton

F

Nel Gran Premio d’Eifel corso al Nurburgring vince Hamilton, secondo Verstappen e terzo Ricciardo. Settimo Leclerc, fuori dalla zona punti Vettel.

Vittoria n.91 per Hamilton che eguaglia quelle di Michael Schumacher

Vince Hamilton che mette fine (seppur non ancora matematicamente) alla pratica mondiale. La sintesi della gara, con Bottas partito dalla pole seguito da Hamilton, seconda fila Verstappen-Leclerc, dietro Albon-Ricciardo; undicesimo Vettel.
Partenza regolare senza incidenti dopo la prima curva ad imbuto, con Bottas che resiste all’attacco di Hamilton.
Vicini i primi tre, lento il passo di Leclerc che resiste inizialmente a Ricciardo ma cede la posizione al giro n.9.
Pit-stop per il ferrarista, leggera pioggia in alcune parti del tracciato.
Nel giro n.13 Bottas fa un lungo bloccaggio prima della prima curva, ne approfitta Hamilton che lo supera, immediato pit-stop per il finlandese.
Virtual safety-car al giro n.16 per rimuovere la Williams di Russell, box per Hamilton e Verstappen.
Team radio di Bottas “No Power” che si ritira al giro n.19, poco dopo problemi anche per Ocon e Albon fuori dalla gara.
A metà gara Hamilton ha un vantaggio di 4″ su Verstappen, ad oltre un minuto Ricciardo in terza posizione, risale quarto Leclerc poi superato da Perez con gomma più fresca, secondo pit-stop per il monegasco.

Acceso il duello per un posto sul podio con Perez che mette Ricciardo nel mirino, davanti la gara è cristallizzata mentre nella zona punti si gioca di strategia per coloro che hanno effettuato una sola sosta e alzano i tempi.
Ma al giro n.44 ritiro di Norris, con l’introduzione della safety-car per rimuovere la monoposto, tempi lunghi per ricompattare il gruppo considerati i lunghi distacchi con i doppiati.
Si riparte al giro n.50, Hamilton e Vertappen tengono le posizioni, Perez attacca Ricciardo ma resta tutto invariato.
Bandiera a scacchi, dopo nove anni torna sul podio la Renault, festa anche per Alfa Romeo e Haas in zona punti.
L’ordine di arrivo:
1. Hamilton (Mercedes) _ 60 giri _
2. Verstappen (Red Bull) + 4″470
3. Ricciardo (Renault) + 14″613
4. Perez (Racing Point) + 16″070
5. Sainz (McLaren) + 21″905
6. Gasly (Alpha Tauri) + 22″766
7. Leclerc (Ferrari) + 30″814
8.Hulkenberg(RacingPoint)+ 32″596
9. Grosjean (Haas) + 30″081
10. Giovinazzi (AlfaRomeo)+ 40″035
11. Vettel (Ferrari) + 40″810
12. Raikkonen (Alfa Romeo)+41″476
13. Magnussen (Haas) + 49″585
14. Latifi (Williams) + 54″449
15. Kvyat (Alpha Tauri) + 55″588
Giro più veloce di Hamilton che si aggiudica il punto extra.

Devo tutto a questo team incredibile.

Lewis Hamilton, pilota Mercedes.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie