F1 ’20: Stiria per Hamilton

F

Nel Gran Premio della Stiria vince Hamilton, secondo Bottas e terzo Verstappen. Disastro Ferrari, entrambe fuori all’inizio.

L’incidente in partenza tra le Ferrari

Rimette ordine Lewis Hamilton, che nel secondo Gran Premio del campionato torna a vincere una gara mai in discussione; week-end nero per le Ferrari.
Qualifiche disputatesi sotto la pioggia con Hamilton partito dalla pole, seguito in prima fila da Verstappen, dietro Sainz-Bottas ed Ocon-Albon. Indietro le Ferrari, decimo Vettel e quattordicesimo Leclerc (penalizzato di tre posizioni).
La sintesi.
Al via Hamilton mantiene la testa e nelle fasi iniziali subito colpo di scena con le Ferrari a contatto. Vettel non parte bene, Leclerc vede uno spazio e con troppo ottimismo va sul cordolo “saltando” sul retrotreno del tedesco e danneggiandogli irrimediabilmente l’ala posteriore, danni al fondo per il monegasco: entrambi ritirati dopo cinque giri.
Nel corso del giro 10, Hamilton prende margine da Verstappen, terzo Bottas, poi Albon e Sainz, equilibrio dal quinto all’undicesimo posto, tutti molto vicini con interessanti duelli.
I primi tre hanno un altro passo, pit-stop Verstappen al giro n.25 che spinge con le gomme nuove, box per Hamilton nel giro n. 28 che mantiene la testa, continua Bottas fino al giro n.35.

Nella seconda parte di gara non cambiano le posizioni di vertice, risalgono le Racint Point con Perez al quinto posto dietro Albon.
Ancora protagonista il pilota messicano, più veloce in pista che mette pressione ad Albon, davanti Bottas si avvicina a Verstappen, superandolo nel giro n.67 dopo un bel duello.
Nel giro n.69 Perez prova il sorpasso su Albon danneggiando l’ala anteriore, bagarre finale per la quinta posizione artigliata da Norris.
Bandiera a scacchi, l’ordine d’arrivo:
1. Hamilton (Mercedes) _ 71 giri _
2. Bottas (Mercedes) +13″719
3. Verstappen (RedBull) +33″698
4. Albon (RedBull) +44″400
5. Norris (McLaren) + 1’01″470
6. Perez (Racing Point) +1’02″387
7. Stroll (Racing Point) +1’02″453
8. Ricciardo (Renault) + 1’02″591
9. Sainz (McLaren) +1 giro
10. Kvyat (Alpha Tauri) +1 giro
11. Raikkonen (Alfa Romeo) +1 giro
12. Magnussen (Haas) +1 giro
13. Grosjean (Haas) +1 giro
14. Giovinazzi (Alfa Romeo) +1 giro
15. Gasly (Alpha Thauri) +1 giro
16. Russell (Williams) +2 giro
17. Latifi (Williams) +2 giro
Giro più veloce di Sainz che si aggiudica il punto extra.

Grazie al mio team e a tutti in fabbrica

L.Hamilton (pilota Mercedes)

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie