F1 2017: a Silverstone monologo Hamilton e buio Ferrari

F

Nel Gran Premio d’Inghilterra domina Lewis Hamilton mentre è una giornata nerissima per la Ferrari, che oltre ad non essere mai stata in lotta per la vittoria è incappata in un finale di gara tremendamente negativo per problemi alle gomme, che relega Raikkonen sul gradino più basso del podio e Vettel addirittura al settimo posto.
Doppietta Mercedes, dunque, con Hamilton che adesso è ad un solo punto da Vettel in classifica e Bottas che chiude secondo malgrado la penalizzazione in partenza.

Che sia la svolta del Mondiale? Lo vedremo presto, di certo sarà una brutta domenica da metabolizzare a Maranello; a questo punto si aspetta la riscossa della Ferrari.
La casa anglo-tedesca è decisamente in progressione, confermando anche in quest’occasione lo stato di forma fin dalle prove libere (Bottas il più veloce nelle prime due sessioni ed Hamilton nell’ultima). In qualifica (prima parte di prove su pista bagnata), pole di Hamilton affiancato in prima fila da Raikkonen, subito dietro Vettel e Verstappen.

La gara.
Hamilton mantiene la prima posizione seguito da Raikkonen, mentre Vettel perde una posizione a discapito di Verstappen; al giro n°2 safety-car in pista per l’incidente tra le due Toro Rosso.
Dopo pochi giri si riparte, la situazione rimane immutata tra i primi mentre Bottas, al giro n°7 è già in quinta posizione.
Al giro n°19 pit-stop per Vettel, che supera l’olandese della RedBull in undercut, e nel giro n°36 i primi quattro sono in sequenza Hamilton, Raikkonen, Vettel e Bottas.
Il finlandese della Mercedes approfitta della mescola di gomma più morbida e al girò n°43 sorpassa Vettel.
Clamoroso quanto succede nei giri finali: harakiri gomme in entrambe le Ferrari a causa di problemi alle anteriori, sia Raikkonen (limitando i danni) che Vettel sono costretti ad un ulteriore pit-stop.
L’ordine d’arrivo: Hamilton, Bottas, Raikkonen, Verstappen, Ricciardo (partito dalle retrovie), Hulkenberg, Vettel, Ocon, Perez, Massa.

Tra i costruttori, allunga ancora la Mercedes (330 pt) sulla Ferrari (281 pt).
Prossimo appuntamento il 30 Luglio all’Hungaroring, per il Gran Premio d’Ungheria.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie