F1 ’21: aggiornamenti

F

Dopo la serie “Sarebbero stati famosi ” e “Sono stati famosi” relative ai team del recente passato, entriamo nel vivo del campionato 2021, iniziando dagli aggiornamenti al calendario dei Gran Premi per i fatti della pandemia.

Il circuito di Sakhir ospiterà i test e la prima gara dell’anno

Inevitabile che andasse così.
La lotta alla pandemia, tra numeri sempre più importanti ed il piano di vaccinazioni appena iniziato, non permette di fare previsioni. Sicuramente siamo tutti più coscienti, conosciamo a memoria le misure più elementari circa il distanziamento e gli spostamenti, ma ampliando il raggio d’azione resta impronosticabile confermare l’iniziale calendario della Formula 1, il più lungo e globalizzato di sempre.
Stop all’esordio inizialmente previsto a Melbourne il 21 marzo posticipato a fine novembre, semaforo verde quindi in Bahrein (inizialmente secondo appunto) cui seguirà il ritorno di Imola, ripescato il Gran Premio di Portogallo sul circuito di Portimao nonostante le difficoltà legate alla situazione contagi nella penisola iberica che ad un certo punto, aveva spianato l’ipotesi del doppio appuntamento in Bahrein come nella passata stagione.
L’impegno ed esperienza della (a dir poco) frenetica passata stagione, si punta a non disperdere anche l’industria economica della Formula 1 mantenendo il numero dei Gran Premi, ma come sempre impossibile pronosticare il futuro da qui a pochi mesi in avanti.
Oggettivamente improbabile che ad esempio, a luglio tra i Gran Premio dell’Azerbaijan e Francia si voli in Canada, innanzitutto per gli obblighi di quarantena e l’incubazione cui tutti ormai sappiamo la durata, come lo spostamento di un numero considerevole di persone non da una nazione, bensì da un continente all’altro, a tal proposito è altrettanto utopistico pensare al trasferimento nel prossimo autunno negli Stati Uniti, poi Messico e Brasile.
In generale grande dubbio per qui tracciati cittadini appositamente allestiti per la Formula 1, come Baku, Montecarlo e Montreal, per questo motivo non dovrebbe
sorprendere l’eventuale pre-allerta dei circuito che l’anno scorso hanno ospitato Gran Premi quali Mugello, Istanbul e Nurburgring.

Guardando al futuro più vicino, con lo spostamento della prima gara in Bahrein, di conseguenza anche i test si svolgeranno sullo stesso tracciato di Sakhir, innanzitutto per limitare gli spostamenti da una nazionale all’altra, ma anche per rispettare il regolamento che impone dieci giorni tra test e la prima gara dell’anno.
Elemento attore non protagonista nel corso della stagione, potrebbe essere la scelta del terzo pilota, ruolo nei precedenti anni figurativo o di finestra circa la possibilità di svolgere sessioni di prove libere, stavolta importantissimo in caso nell’emergenza di positività (non che lo auguriamo) per sostituire il pilota eventuale positivo, come avvenuto qualche volta nella passata stagione.
A testimonianza dell’imprevedibilità circa la programmazione degli appuntamenti, è l’esperienza della MotoGp costretta a cancellare i test previsti dal circuito malese di Sepang spostandosi in Qatar.
Ieri è stata presentata la prima monoposto del 2021 (McLaren), mentre altri team hanno ufficializzato le rispettive date in cui saranno svelate le rispettive vetture, nei prossimi articoli seguirà un approfondimento per ciascuna squadra.
Sarà in pista nel prossimo futuro anche Roman Grosjean sopravvissuto allo spaventoso incidente avvenuto in Bahrein poco mesi addietro, per lui un volante nella Indicar Series.
Sfortunatissimo invece Fernando Alonso, rientrante in Formula 1 all’Alpine (che ha rinominato la Renault) investito mentre si allenava in bici, per lui n forte colpo alla bocca con frattura della mandibola che a questo punto potrebbe fargli saltare le prime gare del campionato.
Infine concludiamo con una lieta notizia, quella che riguarda il rientro di Juan Manuel Correa che tornerà a correre in Formula 3, dopo essere sopravvissuto all’incidente di Spa-Francorshamps quando nella gara di Formula 2, fu coinvolto nell’incidente dove perse tragicamente la vita Anthoine Hubert.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie