MLB Playoff ’19: doppietta pesante dei Nats, Astros-Yankees 1-1

M

Si sono giocati i primi due match delle finali di American e National League: Washington vince due volte a St. Louis e ipoteca le World Series, gli Yankees dominano gara 1 a Houston ma gli Astros risorgono in gara 2 con un walk off homer di Correa all’11° inning.

ALCS
HOU-NYY: 1-1 nella serie (0-7 / 3-2 all’11°)
Le prime due gare non hanno deluso la spasmodica attesa che aveva preceduto l’inizio di questa serie. I primi inning di gara 1 sono di studio, poi al quarto è LeMahieu a segnare il primo punto, su doppio di un Torres in serata di vena straordinaria. Dal sesto in poi New York dilaga, dapprima con due solo homer di Torres e Stanton, poi segnando altri due punti nel settimo e altrettanti nel nono. L’attacco texano ha giusto un paio di occasioni nel quinto (doppio gioco di Judge con tiro in prima dall’esterno destro) e nel settimo, ma in generale non c’è partita. L’orgoglio degli Astros si risveglia in gara 2, con Bregman, Correa e Altuve che costringono Boone a togliere Paxton dal mound già alla terza ripresa. In precedenza, nel secondo attacco, proprio Bregman aveva segnato il punto dell’1-0. Nel quarto Judge colpisce duro Verlander, con un hr da 2 punti che ribalta il punteggio, ma Houston pareggia già nel quinto con un solo homer di Springer sul primo lancio di Ottavino, subentrato a un ottimo Chad Green. Il 2-2 regge fino agli extra inning, grazie all’ottimo rendimento di entrambi i bullpen. La fiammata decisiva arriva sul primo lancio dell’11° inning, quando Correa spedisce fuori il suo secondo hr della serata, che chiude la partita e pareggia la serie, che da domani si sposta nel Bronx.

NLCS
STL-WSH: 0-2 nella serie (0-2 / 1-3)
Doveva essere una serie equilibratissima al limite dell’impronosticabilità, questa finale di National League, e invece si sta trasformando in un monologo dei Nationals. La squadra della capitale, dopo aver vinto la Wild Card e aver eliminato a sorpresa i Dodgers, è andata infatti a vincere in trasferta i primi due match, ed ora si appresta ad ospitare due gare che potrebbero regalarle un clamoroso sweep con annessa qualificazione alle World Series. I Cardinals hanno trovato la loro kryptonite nei due partenti di Washington, Sanchez e Scherzer, che li hanno letteralmente dominati; basti pensare che l’unico punto segnato dai Cards in due partite è arrivato dopo 17 inning e solo grazie a un incredibile errore dell’esterno centro Taylor. Partendo da questi presupposti, è ovvio come all’attacco dei Nationals sia bastato il minimo sindacale per portare le partite dalla sua parte; sugli scudi, soprattutto, Adam Eaton, esterno destro autore di un triplo in gara 1 e di un doppio con due punti battuti a casa in gara 2. Bello il confronto in gara 2 tra i due partenti, Scherzer e Wainwright, entrambi 11k, ma solo una valida concessa da “Mad Max” contro le 7 del suo dirimpettaio. Ora la serie si sposta a Washington per due partite che, più che ovvio, per i Cards sono un “do or die”.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie