MLB Playoff ’23: Philly domina, i Rangers strappano gara 7

M

Si avviano alla conclusione le finali di conference: nella National i Phillies possono chiudere in gara 6, mentre nell’American Rangers e Astros sono sul 3 pari, con gara 7 stanotte.

AMERICAN LEAGUE CHAMPIONSHIP SERIES
Houston Astros – Texas Rangers: 3-3 (0-2, 4-5, 8-5, 10-3, 5-4, 2-9)
Tutto il carattere dei Rangers e una serata un po’ di stanca degli Astros mandano a gara 7 la finale di American League. Houston spreca il primo matchball, tanto faticosamente conquistato ad Arlington, giocando una partita con poca continuità, in cui forse ha pagato il grande sforzo necessario per il tris in casa Rangers dopo le prime due partite perse in casa. Il risultato finale, 9-2, è forse fin troppo largo rispetto a quel che si è visto in campo; fino al nono si era ancora sul 4-2, infatti, e ci si attendeva magari un colpo di coda sul finale, in perfetto stile Astros. Invece il colpaccio lo piazzano i Rangers, che nel loro ultimo attacco segnano cinque punti, chiudendo di fatto il match. Demerito degli Astros, certamente, con il rilievo Montero che concede un singolo e una walk, e con Altuve che fa giungere salvo in prima Taveras per un banalissimo errore di trasferimento della palla. Baker toglie Montero per Stanek, ma le cose, se possibile, vanno ancora peggio: con le basi piene il pitcher colpisce Seager a una gamba, forza così il punto del 5-2 segnato da Jung. E poi arriva l’immancabile firma sulla serata di Garcia, che fin lì aveva collezionato ben 4 k di fila, che spara un grand slam oltre il muro e si gode, dopo la rissa di gara 5, un giro trionfale davanti al pubblico ammutolito. Stanotte è già tempo di gara 7, senza domani; i Rangers avranno bisogno del miglior Scherzer.

NATIONAL LEAGUE CHAMPIONSHIP SERIES
Philadelphia PhilliesArizona Diamondbacks: 3-2 (5-3, 10-0, 1-2, 5-6, 6-1)
La serataccia di Ketel Marte sia in attacco (0 su 3) che in difesa (2 errori) contribuisce alla larga vittoria dei Phillies, che tornano così al successo dopo due sconfitte consecutive, giusto in tempo per salutare Phoenix con il primo matchball per chiudere la serie in gara 6 a Philadelphia stanotte. Dopo le emozioni delle ultime due partite, gara 5 si rivela un monologo degli ospiti, guidati sul mound da un Wheeler sempre intoccabile, che avrà un solo momento di distrazione, ininfluente, nel settimo inning, quando concederà un solo homer a Thomas. Bene Schwarber (due punti, un singolo e un hr), benissimo Harper (tre punti, un singolo e un hr), con in più il solito solo homer di Realmuto, bastano e avanzano per indirizzare il match già dal primo inning, con il 2-0 favorito anche dal primo degli errori di Marte. Altri due solo homer, sempre della premiata ditta Schwarber & Harper, portano il risultato sul 4-0 al sesto, che diviene 6-1 nell’ottavo con il fuoricampo da due punti di Realmuto, che manda a casa anche Harper, giunto in base sul secondo errore di giornata di Marte. I Diamondbacks hanno avuto questo giorno di pausa, per consentire il ritorno delle due squadre a Philadelphia, per ricaricare le batterie e provare ad allungare la serie a gara 7.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie