Nasce la Uefa Conference League

N

Ufficiale dalla prossima stagione l’avvio della terza competizione europea per club dopo Champions ed Europa League.

Il logo della manifestazione

Obiettivo: maggiore inclusione rivolta alle federazioni UEFA.
È questa la sintesi della nuova Conference League, recentemente ufficializzata, che scatterà a partire dalla stagione 2021-22, dando un’opportunità ad una platea più larga di partecipare ad una competizione di livello superiore rispetto ai propri campionati, occasione di visibilità internazionale visto che le partite si giocheranno in due fasce di orari differenti (18;00 e 21;00), ma anche stimolo di crescita per quelle federazioni non di prima fascia come tradizione calcistica.
Torna così a tre il numero delle competizioni europee per club, l’ultima volta risale all’edizione 1998-99 quando si giocava la Coppa delle Coppe riservata alle squadre vincitrici delle rispettive coppe nazionali, poi assorbita dalla Coppa Uefa divenuta l’attuale Europa League.
In totale saranno coinvolte 184 squadre e insieme ai club sconfitti nei turni preliminari di Champions ed Europa League, almeno una da ciascuna delle 55 federazioni.
La formula della Conference League prevede che

non ci siano squadre direttamente qualificate ai gironi, ma turni preliminari che prevedono uno schema simile a quello della Champions League, dove per disputare incontri equilibrati giocheranno tra loro le squadre campioni e quelle piazzate.
La successiva fase a gironi prevede otto gruppi da quattro squadre ciascuna, passa la prima classificata mentre le seconde affronteranno le terze classificate dei gironi di Europa League che contestualmente, passerà dall’attuale formula di 48 squadre a 32, tra queste 11 da piazzamenti nei campionati, la vincente della Conference League che vi accede direttamente, 10 eliminate dai turni preliminari di Europa League e altrettante della Champions.
Per fare un esempio col campionato italiano, la 5° classificata va in Europa League mentre la 6° direttamente al play-off di Conference League.
In sintesi tre turni preliminari, play-off, fase a gironi, play-off ottavi di finale, ottavi di finale, quarti di finale, semifinale e finale.
Tante partite dentro una settimana ricchissima di eventi tra campionati nazionali (già suddivisi in anticipi e posticipi in orari diversi) e coppe europee, con l’unica speranza di tornare a vedere al più presto il pubblico tra gli spalti.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie