NFL ’24 wk12: gli anticipi del Thanksgiving premiano 49ers, Packers e Cowboys

N

Nei tre anticipi della dodicesima giornata NFL, larghissime vittorie per San Francisco (a Seattle) e per Dallas (in casa su Washington), mentre i Detroit Lions cadono a sorpresa contro Green Bay, con Goff protagonista in negativo con tre fumble e due intercetti.

Nel Giorno del Ringraziamento la NFL propone un’abbuffata di football, oltre a quella tradizionale di tacchino, per le case degli americani, con ben tre anticipi differiti l’uno dall’altro. Gli unici a cui però il pranzo è andato di traverso sono i Detroit Lions, sorpresa negativa di giornata, che proprio quando sembravano aver preso un bel passo da playoff cedono il passo davanti ai loro tifosi ai modesti Packers di questa stagione. Green Bay incassa e ringrazia gli avversari per la messe di regali ricevuti, tanto da far sembrare il Thanksgiving Day un Natale anticipato: Jared Goff ne combina di tutti i colori, poco protetto dalla linea ma anche terribilmente lento nel rilascio del pallone, finendo sì con 332 yard lanciate ma con un mediocre 29 su 44 e soprattutto, con ben 5 turnover (3 fumble persi e 2 intercetti). I Packers conducono il punteggio per tutta la gara, segnando addirittura 20 punti già nel primo quarto e andando al riposo sul 23-6, grazie a un Love ordinato e a un Dillon a tratti straripante. Nel terzo periodo Detroit si avvicina sul 23-14, ma fallisce una finta di punt e, sul drive successivo, incassa il td che spegne le sue speranze col 29-14. La meta della bandiera per i padroni di casa arriva a 41″ dalla fine, comprensiva di conversione da due punti, ma il match è ormai andato.

Tutto come da pronostico, invece, negli altri due match, dominati rispettivamente da San Francisco su Seattle e da Dallas su Washington. I 49ers, che dopo il bye hanno ripreso un passo incredibile, hanno bisogno di un solo tempo per chiudere la partita: due touchdown di McCaffrey, uno di Deebo Samuel e un field goal mandano le squadre negli spogliatoi sul 24-3. Pete Carroll ha la faccia torva nell’intervista al ritorno in campo, e non potrebbe essere altrimenti, visto che i suoi hanno tenuto il pallone solo per sette minuti e mezzo sui trenta giocati fino a quel momento. La strigliata del coach smuove Seattle, che si avvicina nel terzo periodo fino al 13-24, ma nell’ultimo quarto arriva la splendida presa in end zone di Aiuk per fissare il 31-13 finale. Benissimo come al solito l’attacco, bene anche la difesa, soprattutto per sei sack (due di Bosa) e un intercetto, anche se i Seahawks sono sembrati a tratti davvero poca cosa. Imperversano senza pietà anche i Dallas Cowboys, contro i Commanders che sembrano aver già tirato i remi in barca. Dopo il 20-10 all’intervallo, arrivano altri 25 punti nella ripresa per i texani, compreso il quinto intercetto stagionale riportato in end zone da Bland, record all time. Dopo il bye, i Cowboys hanno infilato 4 vittorie e una sconfitta (contro gli Eagles), ed in queste vittorie hanno segnato sempre tantissimo: 43 punti contro i Rams, 49 contro i Giants, 33 ai Panthers e 45 ieri. Numeri impressionanti, ma il valore degli avversari impone di valutarli con cautela.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie