NFL ’24 wk2: i Chiefs si rialzano, per i Bengals è già aria di crisi

N

Mahomes guida i suoi Chiefs alla riscossa e rinnova il contratto a cifre faraoniche. Belle vittorie per San Francisco, Dallas, Buffalo e Philadelphia, mentre Cincinnati perde ancora (a Baltimora) e Burrow ha una ricaduta sul polpaccio infortunato in preseason.

Si sapeva che la trasferta a corto raggio dei 49ers a Los Angeles, sponda Rams, sarebbe stata più complicata di quella d’esordio a Pittsburgh, e tale si è confermata, pur confermando lo stesso finale, con la vittoria dei ragazzi di Kyle Shanahan. Partiti meglio, e in vantaggio con il rush td di McCaffrey, i 49ers si sono visti riprendere e sorpassare nel secondo quarto da due td in 8′ di Williams, per il 17-10 pareggiato a pochi secondi dall’intervallo da una coraggiosa qb sneak di Burdy per il 17 pari. Nel secondo tempo, purtroppo per i Rams, si è svegliata completamente la monumentale difesa di San Francisco, capace di concedere solo due field goal (il secondo a partita finita) a Stafford e compagni, a fronte di due intercetti decisivi di Oliver e Lenoir. L’attacco dei 49ers ha invece continuato col suo passo sicuro, saggiamente orchestrato da Purdy, che ha trovato in Jennings una preziosa alternativa ai ricevitori titolari, utile specialmente contro cornerback non particolarmente alti, e il solito, senzazionale Deebo Samuel, autore di un touchdown dopo aver rotto i placcaggi di mezza difesa avversaria. I 49ers tornano in campo già stanotte, nell’anticipo della terza giornata, stavolta in casa contro i NY Giants, che dopo i 40 punti a zero incassati all’esordio da Dallas ne hanno rimontati 21 ai poveri Arizona Cardinals, passati dal 28-7 al 28-31 finale. I Rams saranno invece protagonisti di uno dei due Monday Night, quello targato ESPN nonché quello di più intrigante, a Cincinnati, chiamati a smentire o certificare la crisi dei Bengals. Proprio Burrow e soci sono al momento la maggior delusione stagionale, non solo per le due sconfitte di fila (contro Browns e Ravens, non proprio due corazzate) ma soprattutto per le prestazioni mediocri sia della difesa (51 punti già incassati) che dell’attacco (solo 27 segnati), in cui tra l’altro proprio Burrow ha avuto una ricaduta dell’infortunio al polpaccio patito in preseason. Se dovessero perdere anche contro i Rams, la crisi sarebbe ufficialmente aperta.

Chi invece va a gonfie vele sono i Dallas Cowboys, con una paurosa differenza punti di +60, nettamente vittoriosi sui Jets, depressi e deprimenti dopo l’infortunio di Rodgers. Per i texani ancora un paio di giornate favorevoli (Cardinals e Patriots), poi alla quinta ci sarà il big match contro i 49ers a San Francisco. Si rialzano alla grande, dopo le sconfitte d’esordio, sia i campioni in carica di Kansas City che i loro rivali di Buffalo: i Chiefs dominano senza strafare a Jacksonville, ritrovano Kelce e blindano almeno per i prossimi quattro anni Pat Mahomes, con un contratto faraonico da 210 milioni di dollari. Ottimo esordio casalingo per i Bills, che dopo lo scivolone di New York stravincono a Buffalo per 38-10 sui Raiders; ora Josh Allen & co. sono attesi dalla delicata trasferta a Washington, in casa dei Commanders ancora imbattuti dopo l’impresa di Denver, in cui l’hanno spuntata 35-33 grazie all’incompleto di Russell Wilson nella conversione da due punti a tempo scaduto che avrebbe portato il match ai supplementari. Proseguono imbattuti anche i Philadelphia Eagles, padroni ben più di quanto dica il punteggio finale (34-28) dello scorso Thursday Night contro i Minnesota Vikings. Quanto ai due Monday Night, importante vittoria esterna dei Saints sul campo dei Panthers: questa New Orleans tutta corse e concretezza comincia ad essere interessante, basti pensare che non iniziava la stagione con due vittorie da dieci anni. Nel secondo posticipo del lunedì, bella riscossa degli Steelers dopo la figuraccia rimediata con i 49ers all’esordio, ottenuta battendo in una gara tirata (26-22) i Cleveland Browns, che hanno purtroppo perso per tutta la stagione la loro star offensiva, il running back Nick Chubb, uscito in barella per un grave infortunio al ginocchio.
Nella terza giornata segnaliamo tre match particolarmente interessanti: gli Atlanta Falcons ancora imbattuti impegnati a Detroit, i Bills a Washington contro i Commanders e uno dei Monday Night tra Rams e Bengals.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie