Sarebbero stati famosi: Super Aguri (2006-08)

S

Il team giapponese fondato dall’ex pilota Aguri Suzuki ha disputato trentanove gare con risultati positivi dopo un inizio in salita. Una crescita costante fino al ritiro nel 2008 a campionato in corso.

Davidson a Sepang con l’ultima Super Aguri

Che la Honda in quegli anni volesse fare sul serio, fu testimoniato non solo dal ritorno come costruttore tramite l’acquisto della BAR (British American Racing), ma anche dalla volontà di inserire un’ulteriore squadra probabilmente come alleato nella discussione dei successivi regolamenti in quel periodo: la Super Aguri.
Il 2006 fu la stagione d’esordio, al fianco di Takuma Sato si alternarono dapprima il connazionale Ide, successivamente Montagny e Yamamoto, a testimoniare la voglia di nazionalità giapponese nel proprio team.
Nella prima parte del campionato venne schierata una monoposto derivante dalla Arrows A23 in pista quattro prima e dovutamente aggiornata denominata SA05, mentre la prima vettura in proprio (SA06) vide luce nella seconda metà del campionato nel Gran Premio di Germania, con il risultato dell’ultima gara in Brasile che diede grande fiducia all’ambiente, visto il decimo posto di Sato ed il settimo giro più veloce in gara di Yamamoto.

Per la guida della SA07 realizzata per il campionato 2007, fu confermato Sato affiancato da Davidson. E’ la stagione migliore per il team giapponese perché oltre a svariati piazzamenti, Sato in due occasioni concluse in zona punti, contribuendo per intero al nono posto della classifica costruttori, risultato di grande prestigio visto l’esiguo distacco dalla sorella maggiore Honda (ottava con soli sei punti) e davanti Spyker e McLaren, in quell’anno ultima dopo la squalifica della spy-story.
Nel 2008 ci si aspettava il passo in avanti, ma purtroppo iniziano le difficoltà economiche per il disimpegno della Honda che a fine campionato lascerà del tutto la Formula 1.
La ritardata presentazione della SA08A fu un chiaro segnale dei problemi e dell’incerto futuro, inoltre non partecipò ai test di inizio stagione.
Confermati i piloti, la squadra si presentò nei primi quattro appuntamenti senza nessun piazzamento in zona punti, cessando successivamente l’attività.

Autore

Andrea La Rosa

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea La Rosa

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie