Serie A Player of the Week 6: Ciro Immobile

S

Udinese Calcio v SS Lazio - Serie ATre gol in due partite che hanno contribuito alle due vittorie di fila nell’ultima settimana. Questo lo score del player of the week relativo ai turni dieci e undici di Serie A: Ciro Immobile. Con una doppietta al Cagliari e una rete al Sassuolo, l’attaccante napoletano ha condotto la sua Lazio al doppio successo e ad un balzo in classifica davvero notevole, che pone la squadra tra le contendenti per un posto Champions.

Insieme alla Lazio, anche la Juventus ha collezionato due vittorie su due gare, la seconda delle quali contro il Napoli, fondamentale per la corsa Scudetto. A queste, si è aggiunta una sorprendente Atalanta, capace di sconfiggere il Pescara a domicilio ed un ostico Genoa in casa con un secco 3-0. Da rimarcare anche la prima storica vittoria in Serie A della matricola Crotone, che dopo il pareggio in casa della Fiorentina, è riuscita a battere il Chievo Verona grazie ai gol di Trotta e Falcinelli. Le prestazioni della squadra di mister Inzaghi hanno messo in mostra però un gruppo unito ed un gioco molto divertente che ha prodotto ben sei gol all’attivo, oltre a numerose altre azioni pericolose.

Mattatore della settimana, dunque, è stato Ciro Immobile. Nel match di mercoledì 26 ottobre contro il Cagliari, il numero 17 bianco-celeste mette a segno due realizzazioni in meno di mezz’ora: la prima arriva su calcio di rigore, procurato da un intervento scomposto del difensore Ceppitelli proprio ai suoi danni, la seconda su errore di Padoin, che con un pessimo disimpegno gli permette di presentarsi a tu per tu con Storari e di batterlo con un elegante e preciso pallonetto. Contro i rossoblu, il ventiseienne di Torre Annunziata gioca una gara estremamente grintosa, nella quale crea ben sette occasioni da gol, tirando in porta sei volte. Nel corso della ripresa, un miracolo di Storari gli nega la gioia della tripletta; ciò non impedisce al pubblico presente allo Stadio Olimpico di dedicargli una standing ovation al minuto settantatre, quando viene sostituito dal giovane promettentissimo Lombardi.

Contro il Sassuolo quattro giorni dopo, sempre a Roma, Immobile ha meno occasioni in zona gol, ciononostante dimostra una grande concretezza sottoporta: nell’unico tiro verso i pali difesi da Consigli, infatti, centra il bersaglio. Il suo destro al volo su spizzata da calcio d’angolo sorprende il portiere e regala di fatto il successo alla Lazio, che vola al quarto posto in solitaria a ventuno punti. Contro gli emiliani, l’attaccante ormai tornato in pianta stabile in Nazionale gioca maggiormente per la squadra, arrivando alla conclusione una sola volta oltre a quella del gol: un destro al volo dal limite dell’area al terzo minuto che esce a circa mezzo metro dal palo alla sinistra del portiere. Con il guizzo di domenica, Immobile scala anche la classifica dei marcatori, ad una rete dal primatista Dzeko, sempre più in palla con la sua Roma. Le sue nove reti su undici gare totali evidenziano l’ottimo stato di forma del classe 1990, e soprattutto denotano la sua grande capacità di realizzazione in area: tutte le reti, infatti, sono state messe a segno all’interno dei sedici metri e cinquanta. Dimostrazione, questa, delle grandi doti di goleador dell’ex giocatore di Pescara, Torino, Borussia Dortmund e Siviglia, e delle enormi capacità di coordinazione, che ricordano vagamente quelle di un altro grande centravanti italiano, che ha fatto la storia del calcio nostrano: Gianluca Vialli.

Autore

Luigi Rivolta

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Luigi Rivolta

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie