Te lo do io il Brasile #3: un pareggio tutto da ridere

T

Brasile3_postBreve riassunto a beneficio di chi, giustamente, la scorsa notte ha preferito dormire piuttosto che guardare l’Italia battere l’Inghilterra: siamo nel primo tempo, gli azzurri sono in vantaggio da soli due minuti, quando gli inglesi pareggiano. Un bel gol, un po’ favorito da una certa frivolezza difensiva italiana, ma un bel gol, va riconosciuto. Grandi festeggiamenti, i giocatori in maglia bianca si abbracciano, tutte le riserve scattano in campo dalla gioia ma, improvvisamente, la tv inquadra una barella poggiata proprio davanti alla panchina inglese. Spiazzati i telecronisti, spiazzati perfino i giocatori in campo.

Conoscendo l’abituale sportività del calciatore medio italiano, viene subito da pensare a qualche vendetta trasversale dei nostri. Siccome a pensar male si fa peccato ma spesso ci si coglie, siamo già lì a immaginare una scarpata di Balotelli, una gomitata di De Rossi, un colpo d’ascella di Candreva o un ciuffo rotante di Pirlo. Niente di tutto questo perché, come spesso succede, la realtà supera la fantasia: il massaggiatore dell’Inghilterra si è infortunato alla caviglia durante i festeggiamenti per il gol! Il sonno che ci stava attanagliando, vista l’ora e il ritmo della partita, improvvisamente svanisce; lo inquadrano, è uguale a Benny Hill!! Non fossero vent’anni e più che il grande comico inglese è scomparso, verrebbe davvero da pensare a una sua incursione a sorpresa nei Mondiali. E’ un po’ più magro, d’accordo, e nello sguardo ha tutt’altro che allegria: un misto di dolore e di consapevolezza di essere diventato in un attimo il Fantozzi di questo mondiale. Un  modo come un altro per entrare nella storia del calcio: c’è chi si vende le partite, c’è chi entra in campo nudo e c’è chi si rompe la caviglia per un gol. E per fortuna, nostra e sua, che l’Inghilterra non ha segnato ancora, altrimenti chissà cosa avrebbe combinato sull’ambulanza.

Autore

Gianluca Puzzo

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie