“The Mendoza Line”, il confine tra grandezza e mediocrità

&

Mendoza_postLa “Mendoza Line” non è la frontiera tra due Stati, né tra due quartieri di New York: esiste solo nella testa dei giocatori e degli appassionati di baseball. La Mendoza Line stabilisce spesso il confine tra grandezza e mediocrità nel box di battuta: chi si trova al di sotto di essa è destinato a riporre in un cassetto il suo sogno di trovare posto tra i professionisti, indipendentemente dalle sue abilità difensive. La Mendoza Line è normalmente collocata a quota 200 di media battuta, e riguarda tutti i ruoli ad eccezione dei lanciatori, la cui importanza prescinde dal rendimento offensivo. Questo confine teorico, ma molto considerato, del baseball statunitense prende il suo nome da Mario Mendoza, un interbase messicano che dal 1974 all’82 giocò a fasi alterne in Major League, indossando le maglie di Pittsburgh, Seattle e Texas Rangers.

Discreto difensore, Mendoza però aveva nella fase offensiva il suo tallone d’Achille, e per tutta la sua carriera professionistica ebbe grosse difficoltà nel mantenere una decente media battuta, ritrovandosi spesso a sfiorare la famigerata quota 200. Terminerà la carriera con una media generale di 215, ma ormai la leggenda della Mendoza Line era nata e lo avrebbe seguito ben oltre i limiti del suo poco luminoso percorso sportivo. Alcuni anni fa fu lui stesso, in una celebre intervista, a raccontare la nascita della Mendoza Line, avvenuta nel 1979 e attribuita a Bochte e Paciorek, due compagni di squadra. La battuta nacque in riferimento al grande George Brett, che stava attraversando un periodo di scarsa forma in battuta, al quale Bochte e Paciorek consigliarono di darsi una mossa, altrimenti sarebbe finito alle spalle di Mario Mendoza, che in quel momento aveva una media di 198, nel lineup. Poco tempo dopo, Brett parlò della Mendoza Line in un’intervista alla ESPN, e da quel momento in poi l’espressione divenne di uso comune nel gergo tecnico del baseball e non solo, visto che è ormai possibile ritrovarla anche nella politica, dove per Mendoza Line si intende un quantitativo minimo di voti che renda quanto meno credibile la candidatura a una carica.

Autore

Gianluca Puzzo

Un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Mendoza Line. Fino a 5 minuti fa era per me una definizione senza significato. Ora non più. Grazie.

Gianluca Puzzo

Segui Sport One

Tag più frequenti

Categorie